29enne con ferite, si cerca un furgone

29enne con ferite, si cerca un furgone

29enne con ferite, si cerca un furgone


La vittima, di cui nessuno pare avesse denunciato la scomparsa, è stata identificata come una 29enne ma sulle cause del decesso resta ancora il mistero. Sul luogo del ritrovamento, una cappella diroccata nei boschi della frazione Equilivaz di La Salle, in Valle d’Aosta, tracce di sangue e i resti di un pasto. Alcuni testimoni hanno parlato di un furgone e di un giovane che era con lei nei giorni precedenti.

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Ha assunto i contorni di un vero e proprio giallo la terribile scoperta del cadavere di una ragazza all’interno di una cappella abbandonata e diroccata nei boschi della frazione Equilivaz di La Salle, in Valle d’Aosta, a pochi passi da Aosta. La vittima, di cui nessuno pare avesse denunciato la scomparsa, è stata identificata come una 29enne cittadina francese ma sulle cause del decesso resta ancora il mistero.

La ragazza presentava alcune ferite, in particolare da arma da taglio, ma non è chiaro se potessero essere letali tanto che inizialmente, al momento del ritrovamento da parte di alcuni escursionisti, si era pensato che addirittura stesse dormendo. La scoperta è avvenuta nel primo pomeriggio di venerdì, intorno alle 14.30, quando alcuni passanti hanno scorto la sua presenza nella vecchia chiesetta abbandonata. La ragazza era sdraiata a terra quasi in posizione fetale, proprio come se stesse dormendo. Quando hanno cercato di sincerarsi delle sue condizioni, hanno capito che in realtà non dormiva ma era morta ed è partita la segnalazione alle forze dell’ordine.

Sul luogo del rinvenimento sono scattati i rilievi della scientifica e sono state scoperte poi anche alcune tracce di sangue che sono state repertate per essere analizzate. Sul posto  anche un altro indizio, tracce di un pasto. Anche questo elemento infatti sarà da valutare per ricostruire i fatti. Da una prima analisi esterna del cadavere, poi trasportato in obitorio, si presume che la morte sia avvenuta non molto tempo prima della scoperta. La ragazza aveva ferite sul collo e sull’addome che non fanno escludere l’omicidio.

Le prime risposte ai tanti interrogativi però potranno arrivare solo dall’autopsia sul corpo della 29enne, già disposta per martedì prossimo dal pm Manlio D’Ambrosi della procura aostana che coordina le indagini condotte dai carabinieri. Contemporaneamente verrà condotto anche un esame tossicologico per capire se prima avesse assunto qualcosa.

Secondo diversi testimoni della zona, la ragazza nei giorni scorsi era stata vista in compagnia di un ragazzo di cui però si sono perse le tracce. Come riporta Il Messaggerom qualcuno aveva notato anche un furgone-camper bordeaux, che era stato parcheggiato nella piazzetta del ponte prima dell’inizio del sentiero che porta alla cappella abbandonata. Su questi due elementi si stanno concentrando ora le ricerche dei carabinieri per individuare il presunto accompagnatore della ragazza.





Source link
di Antonio Palma
www.fanpage.it
2024-04-07 08:37:32 ,

Previous Drammatico appello di Zelensky, ‘stiamo finendo i missili’ – Notizie

Leave Your Comment