Alibaba ritira i piani di scorporo del cloud a causa delle restrizioni statunitensi

Alibaba ritira i piani di scorporo del cloud a causa delle restrizioni statunitensi

Alibaba ritira i piani di scorporo del cloud a causa delle restrizioni statunitensi



La decisione arriva in un momento difficile per Alibaba. L’azienda sta cercando di organizzare un ritorno dalla pandemia di Covid-19. Inoltre, sta appena emergendo da una crisi del settore tecnologico in Cina. E sta lavorando per riconquistare commercianti e acquirenti che si sono riversati su PDD e nuovi concorrenti come Douyin, così come clienti aziendali che si sono rivolti a servizi cloud sostenuti dallo Stato cinese.

I limiti dell’amministrazione Biden alle esportazioni di alcuni chip – specificatamente progettati per l’uso dell’intelligenza artificiale e fondamentali per i data center e le operazioni informatiche di fascia alta che guidano i servizi cloud di Alibaba – non aiutano. «Le circostanze sono cambiate», ha detto Tsai agli analisti in una chiamata post-utili. L’azienda deve ora concentrarsi sulla fornitura di «contanti per effettuare investimenti, perché nel mondo guidato dall’intelligenza artificiale, per sviluppare un’attività in piena regola basata su un’infrastruttura molto interconnessa e altamente scalabile, sono necessari investimenti».

Allarme lanciato anche da Tencent

Il leader cinese dell’e-commerce si unisce al colosso dei social media Tencent nel sollevare pubblicamente le sfide poste dalle restrizioni commerciali degli Stati Uniti. Gli sforzi dell’amministrazione Biden per impedire al governo cinese di ottenere chip all’avanguardia per applicazioni militari hanno iniziato a colpire il settore privato del paese in modi inaspettati.

Gli analisti hanno affermato che altri fattori potrebbero aver contribuito all’inversione di Alibaba. La sua attività nel cloud ha rallentato e perso quote di mercato per anni e ha attirato il controllo del governo su presunte violazioni della sicurezza.

Il momento migliore per Alibaba per cercare una quotazione pubblica per la sua divisione cloud «è già passato», ha affermato Li Chengdong, capo del think tank tecnologico Haitun con sede a Pechino. Anche prima dell’annuncio di giovedì, l’impresa di Alibaba aveva dovuto affrontare ostacoli. La sua potenziale IPO a Hong Kong di Freshippo era in sordina a causa del debole sentiment per i titoli di consumo. L’ex amministratore delegato Daniel Zhang si è dimesso pochi mesi dopo aver accettato di guidare la divisione cloud. La divisione logistica Cainiao ha presentato istanza di IPO a Hong Kong alla fine di settembre, ma la valutazione che comporterà rimane poco chiara.



Source link

Previous BoboTv, Vieri risponde ad Adani, Cassano e Ventola: “Lasciato solo da tre miei amici dopo un diverbio con Lele, mi hanno abbandonato via WhatsApp” – Calcio

Leave Your Comment