Aspides, la Grecia è favorita per guidare la missione contro gli Huthi. E l’Italia?

Aspides, la Grecia è favorita per guidare la missione contro gli Huthi. E l’Italia?

Aspides, la Grecia è favorita per guidare la missione contro gli Huthi. E l’Italia?


Perché leggere questo articolo? Il 19 febbraio prenderà il via la missione Aspides contro gli Huthi in Yemen. L’Europa deve ancora decidere quale paese la guiderà. Il comando operativo sembra destinato ad andare alla Grecia. La Francia potrebbe condividere parte del comando. Mentre all’Italia andrebbe solo un vicecomandante. 

Adesso abbiamo una data. Il 19 febbraio è il giorno d’inizio della missione Aspides. L’operazione europea di protezione del Mar Rosso dai raid degli Huthi che minacciano i commerci, dovrebbe – salvo imprevisti – essere guidata alla Grecia. In lizza per il comando operato ci sono anche i due “grandi” europei del Mediterraneo: Francia e Italia. La guida della missione dovrebbe quasi certamente essere affidata ad Atene, per una serie di motivi.

Perché la guida di Aspides andrà alla Grecia

La prima ragione potrebbe risiedere nel nome scelto per la missione: Aspides. E’ una parola greca che significa “scudi” (il plurale di Aspis, “lo scudo”, “protezione). Il vocabolo è traducibile in inglese con “Shields”, uno tra i lemmi più usati per le operazioni militari volte a garantire la sicurezza internazionale. Ci sono però delle motivazioni più pratiche, a partire da quelle geografiche.

La Grecia è in linea d’aria (e nelle rotte marittime) decisamente più vicina allo Yemen di quanto non lo siamo noi o la Francia. Atene è il principale porto del Mediterraneo orientale europeo, e dista 1500 miglia nautiche dalla…


Author: Stefano Marrone
Data : 2024-02-01 15:40:39
Dominio: www.true-news.it
Leggi la notizia su: Politics – True News.
LEGGI TUTTO

Previous Ilaria Salis, Salvini insiste: “Se condannata non può fare la maestra”. La replica del padre: “Abbiamo deciso di querelarlo per diffamazione”

Leave Your Comment