Città 30, Lepore ignora la direttiva di Salvini: “Bologna va avanti così, non cambia nulla”. Poi cita Asterix e “la casa che rende folli” a Roma

Città 30, Lepore ignora la direttiva di Salvini: “Bologna va avanti così, non cambia nulla”. Poi cita Asterix e “la casa che rende folli” a Roma

Città 30, Lepore ignora la direttiva di Salvini: “Bologna va avanti così, non cambia nulla”. Poi cita Asterix e “la casa che rende folli” a Roma



BOLOGNA «Bologna con città 30 ha posto un tema politico. Città 30 è un progetto politico, realizzato dopo che sono state raccolte 20mila firme dei cittadini, e che per questo era nel mio programma elettorale. La risposta del governo è burocratica. Se questa direttiva fosse presa alla lettera rischierebbe di seppellire i Comuni, soprattutto quelli piccoli, sotto un mare di scartoffie.



LEGGI TUTTO

[email protected] (Redazione Repubblica.it) , 2024-02-02 12:53:33 ,bologna.repubblica.it

Previous Calcio: Pioli, voci su Conte? Nessun fastidio, solo un po’ noia – Calcio

Leave Your Comment