«Così vogliamo cambiare la Ue, basta veti ai partiti sgraditi. E il centrodestra non si divida»- Corriere.it

«Così vogliamo cambiare la Ue, basta veti ai partiti sgraditi. E il centrodestra non si divida»- Corriere.it

«Così vogliamo cambiare la Ue, basta veti ai partiti sgraditi. E il centrodestra non si divida»- Corriere.it


di Matteo Salvini

Il leader della Lega: «Desideriamo proporre un modello diverso, una cooperazione tra Stati con pari dignità che si accordino su alcuni temi fondamentali»

Caro direttore, a Firenze si sono ritrovate forze che propongono un’Europa diversa da quella plasmata (male) dai socialisti. Desideriamo proporre un modello diverso, promuovendo una cooperazione tra Stati con pari dignità capaci di accordarsi su alcuni temi fondamentali senza complicare la vita ai singoli governi nazionali, soprattutto se sgraditi all’orientamento della Commissione come troppe volte accaduto in passato. È un insegnamento di Silvio Berlusconi, che sdoganò il Movimento sociale italiano per bloccare il Pci-Pds, ora Pd. Includere. Non porre veti.

Sono convinto che l’integrazione europea non sia stata immaginata per moltiplicare la burocrazia e aprire alla carne sintetica, per cancellare frettolosamente i motori tradizionali e con essi milioni di aziende e posti di lavoro come sta sperimentando Volkswagen, per ideare nuove tasse sulle case, per rassegnarci a una immigrazione senza controllo.

«Non è più tempo di accettare qualsiasi diktat arrivi da Bruxelles». Lo ha detto il presidente di Confimi Industria Paolo Agnelli, ieri, davanti al vicedirettore del
Corriere della Sera
Federico Fubini aggiungendo: «L’Italia si trova di fronte a un bivio: salvare l’industria e le famiglie italiane o accontentare l’Europa che c’è a fasi alterne e che predilige gli…


Author: Matteo Salvini
Data : 2023-12-06 06:19:03
Dominio: www.corriere.it
Leggi la notizia su: Corriere.it – Politica
LEGGI TUTTO

Previous Serie A, la nuova piattaforma anti pirateria attiva da Juventus-Napoli: ecco come funziona

Leave Your Comment