è la mamma più anziana d’Italia

è la mamma più anziana d’Italia

è la mamma più anziana d’Italia

Author: Germana Bevilacqua
Data : 2024-06-06 12:33:25
Dominio: www.perizona.it
Leggi la notizia su: Curiosità – Perizona Magazine
LEGGI TUTTO


Flavia voleva diventare mamma a tutti i costi e per riuscirci ha provato di tutto. Per ben due volte è volata a Kiev per un trattamento di fecondazione in vitro. In Ucraina infatti non c’è limite di età per tali richieste. La donna si è sottoposta a una fecondazione eterologa, grazie a un embrione donato da un bagnino e da una maestra di nuoto. Questa storia a lieto fine arriva dall’ospedale Versilia di Lido di Camaiore, in provincia di Lucca, dove all’alba di martedì è venuto alla luce il bimbo di Flavia con un cesareo d’urgenza a causa dei valori della pressione elevati e un leggero sanguinamento. Il piccolo è nato prematuro e pesava quasi 2 chili, ma tutto sommato sta bene, assicurano i medici. La notizia del parto “eccezionale” è stata riportata oggi da “La Nazione”.

Ospedale “Versilia” di Lido di Camaiore (Foto Facebbook)

Il ginecologo: “Nel 2022 aveva subito un aborto spontaneo”

La donna, con i suoi 63 anni di età, è diventata la mamma più anziana d’Italia. Un record che aprirà certamente un acceso dibattito, anche se al momento il sentimento che prevale è la gioia della neo mamma. La donna vive sola con l’anziana madre 93enne. Il suo non è stato un percorso semplice. La prima volta aveva raggiunto la clinica di Kiev nel 2022, in pieno conflitto. A parlare, intervistato dal “Corriere della Sera”, è il suo ginecologo Andrea Marsili: “Flavia – racconta il medico – era già stata una prima volta a Kiev nel 2022. Anche in quella circostanza era rimasta incinta, ma purtroppo aveva poi subito un aborto spontaneo alla quattordicesima settimana di gravidanza”. Il secondo tentativo invece è andato a buon fine. La pratica della fecondazione in vitro, cui si è sottoposta la donna, ha costi molto elevati: circa 15 mila euro a tentativo, escluse spese di viaggio e pratiche burocratiche.
CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

“I viaggi in Ucraina se li è organizzati in piena autonomia”

“Questi mesi sono filati senza criticità – aggiunge il ginecologo – fino al controllo di lunedì, quando ho notato alcuni valori che mi hanno portato a consigliarle di recarsi in ospedale. Dove, poche ore dopo il bimbo è nato, in anticipo rispetto a quanto previsto”. Il bambino è in buone condizioni e si trova attualmente nel reparto prematuri: non appena raggiungerà il giusto peso potrà andare a casa assieme alla mamma. “Non sono stata io ad operarla – precisa il medico -. In ogni caso l’importante è che tutto sia andato tutto bene”. Il medico parla della signora Flavia con “una donna caparbia”, poi sottolinea: “I suoi viaggi in Ucraina li ha organizzati in piena autonomia e ne sono stato messo a conoscenza solo a cose fatte”. “La seguo da diversi anni e si è sempre dedicata con dedizione totale all’anziana madre, oggi ultranovantenne. Poi nel 2022 ha preso la decisione di diventare mamma ed è riuscita a coronare il sogno”, conclude.



Leggi la notizia su: Curiosità – Perizona Magazine

LEGGI TUTTO

Germana Bevilacqua , 2024-06-06 12:33:25 ,

Previous Un nuovo successo per Starship

Leave Your Comment