Figli di coppie gay, quali diritti hanno (e quali no): domande e risposte- Corriere.it


di Virginia Piccolillo

Il ruolo della legge 40 nei casi di riconoscimento e che cosa accade all’estero

Da dove nasce il problema giuridico del riconoscimento dei bambini con genitori dello stesso sesso?

Dalla legge 40 sulla procreazione medicalmente assistita, che vieta la fecondazione artificiale per genitori dello stesso sesso. Per questo le coppie omogenitoriali ricorrono a queste tecniche all’estero. Il problema si trasferisce sui figli al rientro in Italia.

2 Cosa succede se il bambino nasce da due padri e una «donatrice»?

Per la legge 40 è reato la gestazione per altri, in cui una donna partorisce il bebè per conto di una coppia, gay o eterosessuale che sia.

3 E nel caso di due madri e un «donatore»?

È reato, se le madri hanno partecipato entrambe alla gravidanza: l’una al concepimento con il proprio ovocita, l’altra alla gestazione. Se invece utero e ovocita appartengono a una stessa donna, l’altra non può essere considerata genitore. Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno stabilito infatti che non è rilevante l’orientamento sessuale ma il percorso compiuto per avere il bambino. Il genitore «intenzionale», che non ha legame…


Author: Virginia Piccolillo
Data : 2023-03-16 06:12:37
Dominio: www.corriere.it
Leggi la notizia su: Corriere.it – Politica
LEGGI TUTTO

Lascia un commento