Giorgia Meloni ribatte alle critiche dell’alleato Matteo Salvini: “Sempre più polemico con me che con gli avversari”


La tregua nel centrodestra è durata poche settimane. Dopo gli scambi di frecciatine sulla leadership, questa volta è Giorgia Meloni a replicare in maniera decisa a Matteo Salvini. Il leader della Lega era tornato a polemizzare con la capa di Fratelli d’Italia sullo scostamento di bilancio: “La preoccupazione degli italiani in questo momento sono le bollette. Si devono mettere sul tavolo 30 miliardi a debito, adesso. Non capisco perché l’amica Giorgia su questo tentenni”, aveva detto. Parole alle quali ha risposto mercoledì proprio Meloni, intervistata al Tg La7: “È qualche giorno che mi sorprendono alcune dichiarazioni di Salvini, sempre più polemico con me che con gli avversari“.

Una “polemica pretestuosa” quella del segretario del Carroccio, stando a quanto dichiarato dall’alleata nel centrodestra, che rischia di inasprire i rapporti in vista delle elezioni del 25 settembre. “Io ho spiegato – ha replicato Meloni entrando nel merito delle polemiche – perché lo scostamento di bilancio per risolvere il problema delle bollette è una soluzione che va ponderata. Il prezzo del gas aumenta perché i grandi player al mercato di Amsterdam decidono di far salire il prezzo del gas. Ora se non fermiamo la speculazione con il tetto al prezzo del gas o con il disaccoppiamento, 30 miliardi non bastano, ne servono 50 e sono soldi con cui indebitiamo i nostri figli e regaliamo agli speculatori. Io ci penso prima di fare una cosa del genere. Credo che oltretutto non sia giusto affermare che stiamo attendendo l’Europa, perché io dico che l’Italia può fare subito il disaccoppiamento del prezzo del gas da quello dell’energia che abbasserebbe il prezzo delle bollette. È una soluzione che ho spiegato cento volte”.

Lo stesso Salvini non ha nascosto gli screzi anche nella coalizione di centrodestra e parlando dal palco di Pescara ha dichiarato: “C’è un po’ di polemica, sia a sinistra che nel centrodestra, ma l’emergenza nazionale è fermare gli aumenti delle bollette della luce e del gas e per fermarle serve metterci i soldi. Lo dico all’amica Giorgia, le bollette non possono aspettare tre mesi. Giorgia, Silvio, correre!“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it
ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore.
CLICCA QUI

Grazie


Sostieni adesso



Articolo Precedente

Fondi russi ai partiti, lite Siri-Feltri a La7. “Lei fa solo illazioni, voi giornalisti siete specializzati in diffamazione”. “Ci quereli pure tutti i giorni”




Source link
di F. Q.
www.ilfattoquotidiano.it
2022-09-14 20:22:56 ,

Exit mobile version