Industria in smantellamento, non si è guardato oltre l’addio della Fiat

Industria in smantellamento, non si è guardato oltre l’addio della Fiat

Industria in smantellamento, non si è guardato oltre l’addio della Fiat


Perché leggere questo articolo: Oltre il dibattito sul futuro della Panda, Giulio Sapelli si interroga sul futuro del settore industriale dell’auto. E arriva a sottolineare che il dubbio ormai è se sia possibile o meno dire che esista un comparto auto italiano.

Il professor Giulio Sapelli guarda al futuro dell’industria dell’auto italiana a valle dell’incontro tra Giorgia Meloni e Aleksandr Vucic, il presidente serbo, durante il quale è stato annunciato che Belgrado produrrà le Panda elettriche di Stellantis mentre a Pomigliano saranno ancora prodotte quelle tradizionali. “Il punto non è discutere dove si produrrà un modello piuttosto che un altro”, dice lo storico ed economista torinese a True-News. “Il dato di fatto”, aggiunge, “è che l’auto è un’industria in smantellamento in cui l’Italia non riesce a guardare oltre l’addio della Fiat dal nostro Paese”.

Professore, quindi a prescindere ormai è difficile parlare di un settore auto all’italiana?

“Difficilissimo. Anche in questo caso abbiamo a che fare con le decisioni di due governi sulla produzione di un modello di proprietà di un gruppo globalizzato a trazione francese con diramazioni americane. Non sono i serbi a rubarci la produzione della Panda. Ma l’Italia che ha abdicato a ogni disegno industriale sull’auto. E anche la scelta dell’elettrico in Serbia va in direzione di agganciare la produzione alle catene del valore internazionali”.

Si riferisce ai legami…


Author: Andrea Muratore
Data : 2023-12-06 07:16:16
Dominio: www.true-news.it
Leggi la notizia su: Politics – True News.
LEGGI TUTTO

Previous Giorgia Meloni ha scelto Fabrizio Saggio come suo nuovo consigliere diplomatico

Leave Your Comment