Londra, massacrato di botte italiano di 25 anni: Marco Pannone è in coma



Massacrato a cazzotti e lasciato per terra sul retro di un pub a Londra. Nel locale Marco Pannone, 25 anni, lavorava come cameriere. Nipote dello chef Massimiliano Sepe e originario di Fondi in provincia di Latina, si trova in coma farmacologico nel reparto di terapia intensiva del King’s College Hospital.

I medici l’hanno operato d’urgenza con l’asportazione di una parte della calotta cranica nel tentativo di salvarlo.



LEGGI TUTTO

repubblicawww@repubblica.it (Redazione Repubblica.it) , 2022-12-06 18:21:09 ,roma.repubblica.it

Exit mobile version