Omicidio Willy, Mario Pincarelli si sposa in carcere

Omicidio Willy, Mario Pincarelli si sposa in carcere

Omicidio Willy, Mario Pincarelli si sposa in carcere

Author: Germana Bevilacqua
Data : 2024-04-11 09:36:27
Dominio: www.perizona.it
Leggi la notizia su: Curiosità – Perizona Magazine
LEGGI TUTTO


Mario Pincarelli si sposa in carcere. Uno dei tre responsabili del pestaggio mortale del 19enne Willy Monteiro Duarte, avvenuto il 6 settembre del 2020, va a nozze con una donna conosciuta durante la sua detenzione. All’uomo è stata inflitta una condanna definitiva a 21 anni per l’omicidio di Willy Monteiro Duarte insieme ai fratelli Marco e Gabriele Bianchi e a Francesco Belleggia. La “fortunata” è una donna di 28 anni che lavora in un’attività commerciale di Roma Nord e che si è innamorata di lui attraverso le immagini trasmesse dai telegiornali che si sono occupati della vicenda giudiziaria. Secondo quando si apprende dall’agenzia Nova, il matrimonio è in programma il prossimo 16 aprile nel carcere di Civitavecchia il futuro sposo dove è detenuto.
CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Marco e Gabriele Bianchi e Mario Pincarelli (Foto Facebook e Instagram)

La coppia si è vista di presenza una sola volta, durante un’udienza del processo

Un amore virtuale, ma a quanto pare folgorante e travolgente, tanto da spingere i due a fare il grande passo. La circostanza che più stupisce è che i due non si siano mai potuti frequentare e che si siano visti di presenza una sola volta, durante un’udienza del processo che si è concluso con la conferma della condanna da parte della Cassazione. La speranza dell’imputato era che il reato fosse derubricato da omicidio volontario a preterintenzionale, richiesta respinta dalla Suprema Corte. Peggio è andata ai coimputati di Mario Pincarelli, i fratelli Bianchi, che erano stati condannati a 24 anni in primo grado, e ora dovranno affrontare un nuovo processo di appello sul riconoscimento delle attenuanti generiche che gli erano state riconosciute nel primo processo di secondo grado e che aveva portato ad abbassare la condanna dall’ergastolo a 24 anni. Ora i due rischiano nuovamente una condanna al carcere a vita.

Marco e Gabriele Bianchi (Foto da video)

La cerimonia sarà celebrata con rito civile e saranno ammessi solo i familiari più stretti

Tornando al lieto evento, dopo la cerimonia, i due neo sposi potranno continuare a intrattenere una fitta corrispondenza. Inoltre, potranno incontrarsi in carcere una volta alla settimana come concesso a tutti i detenuti. La speranza è che con una buona condotta, tra una decina d’anni, Mario Pincarelli possa godere dei permessi premio. Poi anche della semilibertà e iniziare a sognare una vita insieme alla moglie che lo attenderà fuori dal carcere. Secondo quanto si legge sul “Corriere della Sera”, sembra che chi conosce la donna abbia definito la relazione frutto di “una profonda attrazione” e che “lei è follemente innamorata”. La cerimonia sarà celebrata con rito civile e saranno ammessi solo i familiari più stretti e una ristrettissima cerchia di amici. Più o meno, una decina di persone. Le regole sono rigide: vietate le foto, perché all’ingresso del carcere tutti gli invitati saranno perquisiti e dovranno lasciare all’esterno i telefonini. Sarà a discrezione della direzione del carcere provvedere eventualmente a immortalare il rito per regalare le foto alla coppia.



Leggi la notizia su: Curiosità – Perizona Magazine

LEGGI TUTTO

Germana Bevilacqua , 2024-04-11 09:36:27 ,

Previous Il libro ambientalista che ha ispirato la serie tv apocalittica “Il problema dei 3 corpi”

Leave Your Comment