Per lo Stato era cieco ma lavorava in nero al lido balneare, la finanza gli sequestra 110mila euro

Per lo Stato era cieco ma lavorava in nero al lido balneare, la finanza gli sequestra 110mila euro

Per lo Stato era cieco ma lavorava in nero al lido balneare, la finanza gli sequestra 110mila euro


A scoprire il finto cieco gli uomini della Guardia di finanza della Tenenza di Tropea, in Calabria, che al termine delle indagini a suo carico gli hanno sequestrato quasi 110 mila euro,

Per anni ha percepito la pensione d’invalidità come cieco assoluto ma in realtà l’uomo ci vedeva benissimo e lo dimostra il fatto che lavorasse persino in un lido balneare accogliendo i clienti, ovviamente in nero. A scoprire il finto cieco gli uomini della Guardia di finanza della Tenenza di Tropea, in Calabria, che al termine delle indagini a suo carico, gli hanno sequestrato quasi 110 mila euro, proventi dell’assegno di invalidità, contestandogli anche il reato di truffa aggravata ai danni dello Stato.

I militari delle Fiamme Gialle hanno condotto una serie di accertamenti sull’uomo, sotto le direttive della Procura della Repubblica di Vibo Valentia, scoprendo che i suoi comportamenti quotidiani erano assolutamente incompatibili con una persone cieca. Durante pedinamenti e appostamenti, infatti, il falso cieco è stato notato e fotografato mentre faceva lunghe passeggiate da solo e senza utilizzare alcun ausilio per la deambulazione o per persone cieche.

Nelle sue camminate faceva regolarmente attenzione alle automobili in transito e salutava tutti i concittadini che incontrava  riconoscendoli per strada senza problemi anche da distanza e usando persino lo smartphone senza nessun ausilio. Infine l’uomo è stato ripreso dai finanzieri mentre lavorava in nero in uno stabilimento balneare della zona, sistemando ombrelloni e lettini e fornendo assistenza ai turisti.

Dopo aver raccolto il materiale, i militari hanno sottoposto le fotografie e i filmati oggetto dell’attività di osservazione ai medici componenti della Commissione dell’Inps che lo avevano riconosciuto quale “cieco assoluto” e gli stessi operatori hanno confermato l’incompatibilità delle condotte poste in essere con lo stato di invalidità. Infine il gip del Tribunale di Vibo Valentia ha emesso a suo carico un decreto di sequestro preventivo finalizzato alla confisca.





Source link
di Antonio Palma
www.fanpage.it
2024-06-07 20:46:11 ,

Previous Danimarca, premier Frederiksen aggredita a Copenhagen

Leave Your Comment