rewrite this title Così l’Italia ridefinisce i rapporti economici con la Cina

rewrite this title Così l’Italia ridefinisce i rapporti economici con la Cina

rewrite this title Così l’Italia ridefinisce i rapporti economici con la Cina



rewrite this content and keep HTML tags

Perché questo articolo potrebbe interessarti? L’Italia ha abbandonato la Nuova Via della Seta ma non intende chiudere le porte in faccia alla Cina. In mezzo alle tensioni commerciali tra il Dragone e l’Ue, Roma sta cercando nuovi punti d’incontro con Pechino. Tra economia, business e cultura.

Il giorno da cerchiare di rosso sul calendario coincide con il 12 aprile. Quando, a Verona, prenderà il via il Business Forum Italia-Cina. Non un evento qualunque, bensì il potenziale trampolino di lancio per far ripartire gli affari lungo l’asse Roma-Pechino. In un momento, per altro, carico di tensioni geopolitiche tra l’Unione europea e lo stesso gigante asiatico.

Il forum è stato organizzato dal ministero degli Esteri italiano in collaborazione con l’Agenzia ICE e Confindustria. E mira, spiega Assolombarda, “ad offrire alle imprese italiane e cinesi l’occasione di confrontarsi sulle prospettive della cooperazione economica bilaterale in settori chiave per la crescita e lo sviluppo dei due Paesi”.

Per il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, si tratta addirittura di un appuntamento “per riequilibrare i rapporti” tra Italia e Cina.

La parola chiave, dunque, è proprio equilibrio. Anche perché Roma è uscita dalla Nuova Via della Seta, ponendo fine ad ogni ambiguità geopolitica. Ma, numeri alla mano, sul fronte economico il governo Meloni sa di non poter fare a meno del canale commerciale cinese.

I due jolly dell’Italia

Altro che de-coupling e…



Source link
di Federico Giuliani
www.true-news.it
2024-04-10 12:30:00 ,

Previous lo arresta alla Pignasecca 2 volte in 20 giorni

Leave Your Comment