SpaceX, rientrati sulla Terra i primi 4 turisti spaziali – Ultima Ora


(ANSA) – WASHINGTON, 18 SET – I primi quattro turisti
spaziali di SpaceX sono ammarati ieri sera nell’Oceano Atlantico
al largo della costa della Florida dopo aver trascorso tre
giorni nello spazio, completando con successo la prima missione
orbitale della storia senza astronauti professionisti a bordo.
   
L’ammaraggio è avvenuto in orario, poco dopo le 19 ora
locale, secondo un video trasmesso dalla compagnia di Elon Musk.
   
Quattro grandi paracadute hanno rallentato la discesa della
capsula Dragon, recuperata rapidamente da una nave di SpaceX. I
passeggeri saranno poi essere trasportati in elicottero al
Kennedy Space Center, da dove erano decollati a bordo di un
razzo Falcon 9 mercoledì sera.
   
L’obiettivo dichiarato della missione, chiamata Inspiration4,
era quello di segnare una svolta nella democratizzazione dello
spazio, dimostrando che il cosmo è accessibile anche agli
equipaggi che non sono stati selezionati e addestrati per anni.
   
I quattro novizi – il miliardario Jared Isaacman, che ha
noleggiato la missione, e altri tre americani – hanno trascorso
tre giorni in orbita attorno alla Terra, viaggiando oltre la
Stazione spaziale internazionale (Iss), fino a 590 km
d’altitudine. Girando in orbita a circa 28.000 km orari, hanno
fatto il giro del mondo più di 15 volte al giorno.
   
È la terza volta che l’azienda di Elon Musk, diventata in
pochi anni un colosso del settore, riporta l’uomo sulla Terra:
durante le precedenti missioni per conto della Nasa, sei
astronauti avevano già sperimentato un ammaraggio a bordo della
stessa navetta, nel loro caso dopo un soggiorno sulla Iss.
   
(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA