10 friggitrici ad aria economiche per cuocere croccante senza friggerti anche il portafogli | Wired Italia

0


Friggere senza olio si può e, a quanto pare, non costa nemmeno tanto grazie alle friggitrici ad aria economiche che ormai affollano gli scaffali dei negozi. Del resto il mistero delle friggitrici ad aria è oramai svelato: si tratta di piccoli forni elettrici ventilati che utilizzano vari sistemi brevettati dalle singole aziende per far circolare al meglio l’aria nel cestello e ottenere fritti asciutti e croccanti senza utilizzare grassi o aggiungendone al massimo la stessa quantità che ne useremmo per condire. I modelli più avanzati, oltre ad arrostire, scongelano e disidratano, oppure tengono in caldo, ma come vedremo, a parte qualche eccezione, stando sulla fascia di prezzo 40-100 euro, ci si deve accontentare di funzioni essenziali.

Le caratteristiche base di una friggitrice ad aria

Come detto prima, quando si scelgono modelli economici bisogna mettere in conto di portarsi a abitazione gadget piuttosto basici, sebbene efficaci al pari di altri modelli più costosi. Ma come scegliere quello che fa per noi? Ecco le caratteristiche principali su cui orientarsi:

  • Capienza: si va da poco più di un litro fino a più di 10. Questo parametro influisce ovviamente sulle dimensioni del prodotto, sulle porzioni che è in grado di cucinare, ma anche sulla tipologia di alimenti che può ospitare. Se si vuole preparare un pollo intero arrosto ad esempio, ci vorrà un cestello con una capienza di almeno 8 litri.
  • Potenza: stiamo parlando di forni elettrici quindi, al pari dei modelli più classici, la potenza espressa in Watt delle friggitrici ad aria ci dirà qualcosa circa la velocità con cui è pronta a cucinare, ma anche sulla spinta che riuscirà a dare all’aria per girare al suo interno. Più l’aria girerà velocemente, più saranno croccanti i cibi fritti senza grassi.
  • Funzioni preimpostate: la maggior parte delle friggitrici ad aria sono dotate di funzioni preimpostate dedicate alla cottura di alcune tipologie di cibi come patatine fritte, crocchette di pollo, verdure, pesce o dolci. In alcuni modelli sono assenti, ma si trova sempre una sorta di menu riassuntivo disegnato che rende più facile l’impostazione manuale.
  • Accessori: alcune friggitrici ad aria sono dotate del solo cestello mentre altre, più simili a fornetti elettrici, hanno griglie e altri accessori particolari come il girarrosto. In questi casi, solitamente, hanno la porta trasparente che consente visibilità all’interno.

Le nostre scelte

Con “friggitrici ad aria economiche” abbiamo inteso i modelli al di sotto dei 100 euro, e nello specifico ci siamo concentrati sulle soluzioni con prezzi che osccillano dai 40 ai 100 euro. La scelta è stata il più possibile varia tra friggitrici ad aria classiche e con vetro trasparente, con comandi analogici e digitali e includendo qualche modello particolare come alcuni estremamente compatti, altri che dialogano con lo smartphone e altri ancora che hanno funzioni particolari come il girarrosto o l’essicatore. Per chi poi cerca altri gadget per la cucina, nella nostra sezione dedicata ne abbiamo raccolti a decine: dai migliori estrattori di succo alle pentole multicooker, passando per robot da cucina e lavastoviglie compatte.




Leggi tutto su www.wired.it
di Gaia Masiero www.wired.it 2023-08-24 04:00:00 ,

Leave A Reply