arrestata mentre prende busta di denaro

0


La Guardia di Finanza di Rovigo ha arrestato una donna in flagranza ritenuta in ipotesi accusatoria responsabile del reato di estorsione ai danni di un uomo che veniva dalla donna ricattato e minacciato di rivelare ai parenti dello stesso di aver avuto con il medesimo un rapporto sessuale.

Una donna è stata arrestata in flagranza dalla Guardia di Finanza di Rovigo per estorsione ai danni di un uomo. A quanto emerso, lo ricattava con la minaccia di rivelare ai familiari di aver avuto un rapporto sessuale.

Era stato lui a denunciare il ricatto spiegando che aveva conosciuto un anno fa la donna sui social network e che poi non sarebbe riuscito a trovare una via d’uscita dalle continue minacce e richieste di denaro e altri beni che avanzava lei. Così ha deciso di chiedere aiuto alle Fiamme Gialle.

Gli uomini della Guardia di Finanza di Rovigo hanno quindi ricostruito nei dettagli la vicenda e quanto accaduto nel tempo, organizzando pedinamenti e osservazioni per documentare l’estorsione ai danni dell’uomo.

E dopo l’ennesima richiesta, una busta di denaro segnato è stata lasciata nella cassetta della posta per la pubblicità del condominio in cui vive la donna poi arrestata, proprio come dalla stessa richiesto e all’orario concordato. Tempo qualche minuto e la donna è scesa e, controllando non vi fosse nessuno nei paraggi, l’ha presa: in quel momento i militari che appostati stavano osservando tutta la scena sono intervenuti e l’hanno arrestata in flagranza di reato con il denaro con i numeri seriali annotati ancora addosso.

Nella successiva perquisizione domiciliare sono stati trovati materiali ritenuti in ipotesi accusatoria pertinenti al reato. La Procura della Repubblica di Rovigo ha quindi richiesto la convalida dell’arresto e la misura cautelare; il Gip del Tribunale ha disposto per lei la misura cautelare dell’obbligo di firma presso la polizia giudiziaria e il divieto di avvicinamento alla vittima a meno di 200 metri.





Source link
di Susanna Picone
www.fanpage.it
2023-11-04 10:08:40 ,

Leave A Reply