Bimbo di 2 anni annega in una piscina nel Vicentino, l’allarme dato dai genitori

Bimbo di 2 anni annega in una piscina nel Vicentino, l’allarme dato dai genitori



Un bambino di 2 anni è deceduto annegato nel pomeriggio nella piscina di un’abitazione privata. Il dramma è avvenuto a Cavazzale di Monticello Conte Otto, Comune dell’hinterland di Vicenza.

Dopo l’allarme, lanciato dai genitori, sul posto è giunto il personale del Suem 118 che ha provato a lungo a rianimare il piccolo, ma purtroppo le condizioni erano disperate e i sanitari hanno dovuto constatarne il decesso.

La dinamica

Una disattenzione fatale, il figlioletto di 2 anni che si avvicina senza essere visto alla piscina, scivola sul bordo con un piede e finisce in acqua. E’ il dramma vissuto questo pomeriggio in una abitazione di Cavazzale (Vicenza), dove il bimbo è deceduto annegato nella piscina che si trova nel cortile dell’abitazione. Non una gonfiabile, ma una piscina vera e propria, con bordo a sfioro dell’acqua. La tragedia, in una giornata caldissima in Veneto – le massime nel vicentino hanno toccato i 34 gradi – è avvenuta verso le ore 17.30, in via Monte Cengio, in una villetta di recente costruzione.

L’allarme al 118

Sono stati i genitori del bambini, vedendo il piccolo in acqua, a chiamare subitio il 118 chiedendo l’intervento dei medici. L’autoambulanza è arrivata poco dopo; la coppia, disperata, ha dovuto lasciare il bimbo nelle mani dei medici e degli infermieri che hanno iniziato un estenuante tentativo di rianimazione. Una manovra prolungata, perché nessuno dei sanitari voleva arrendersi. Alla fine però hanno dovuto costatare il decesso del piccolo. Le condizioni in cui è stato trovato erano troppo gravi.

L’inchiesta

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del comando di Thiene (Vicenza), cui ora spetterà il difficile compito di ascoltare i due genitori, per capire come sono andate veramente le cose, se tutto si è svolto in pochi attimi, o se il bimbo è rimasto senza la custodia di un adulti più a lungo. Un dramma del tutto simile ai due verificatisi solo pochi giorni fa, a Parma, l’11 luglio, dove in una piscinetta gonfiabile è morta una bimba di un anno e mezzo, e una settimana prima, il 4 luglio, a Novi di Modena.

I precedenti

Anche qui, un piccolo di 2 anni, deceduto per annegamento nella piccola piscina che i genitori avevano montano davanti a abitazione per festeggiare il compleanno della sua sorellina. Non una piscina ma una vasca per l’irrigazione è stata invece teatro di un’altra tragedia lo scorso martedì, in Puglia, nelle campagne nel foggiano, dove due fratellini di sei e sette anni sono annegati. Si erano allontanati dalla loro abitazione poco distante dove i genitori, il padre bracciante agricolo, stavano riposando insieme ad altri due figli piccoli.



LEGGI TUTTO

[email protected] (Redazione Repubblica.it) , 2023-07-15 19:23:00 ,www.repubblica.it

Previous Bimbo ferito da colpo pistola, denunciato il nonno – Notizie

Leave Your Comment