Brics, cosa sono e cosa vogliono ottenere

0


L’insieme di Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica forma i Brics, il gruppo di economie mondiali emergenti nato all’inizio degli anni Duemila per iniziativa di un banchiere della firma statunitense Goldman Sachs. L’influenza del gruppo è diminuita progressivamente negli ultimi anni, ma oggi Cina e Russia sperano di allargare e rafforzare questa alleanza per farla diventare un contrappeso dell’Occidente.

La storia:

  1. Cosa sono i Brics
  2. Quali sono i loro obiettivi al vertice di Johannesburg

Cosa sono i Brics

Principalmente grazie all’India e alla Cina, i Brics rappresentano quasi metà della gente mondiale, con circa 3,5 miliardi di persone all’interno degli stati che formano il gruppo. Il nome deriva dal banchiere Jim O’Neil, si legge su Bloomberg, che nel 2001 usò il termine Bric, senza la S del Sudafrica, per indicare alcuni mercati promettenti per gli investitori ma che “non avevano nient’altro in comune”.

E in effetti, questo club di economie è profondamente diviso al suo interno per le enormi differenze che separano i paesi che lo compongono, sia sociali e politiche che economiche. La formazione ufficiale composta dai primi 4 paesi si riunì la prima volta nel 2009, per poi invitare al suo interno il Sudafrica l’anno successivo, principalmente perché non poteva non esserci un paese africano nel gruppo dei paesi emergenti.

Si tratta quindi di un’unione che, a oggi, non ha avuto grandi funzioni o iniziative, dove i vari paesi al suo interno non hanno nemmeno la stessa forma di governo o simili politiche economiche. Ma con la destabilizzazione causata dall’invasione dell’Ucraina da parte della Russia, la Cina spera di dare nuova linfa vitale ai Brics allargandone la sfera di influenza accettando nuovi paesi al suo interno.

Quali sono i loro obiettivi al vertice di Johannesburg

È questo lo scopo del vertice di Johannesburg, in Sudafrica, aperto il 23 agosto 2023, la quindicesima riunione dei Brics a cui stanno partecipando di persona tutti i leader dei cinque paesi che compongono il gruppo, tranne uno: Vladimir Putin, su cui pende un mandato di arresto della Corte penale internazionale per i crimini di guerra commessi dalle truppe russe in Ucraina. Nonostante la sua assenza però, è già chiaro quale sia il suo scopo durante questa riunione e cioè tentare di far abbandonare il dollaro come valuta per gli scambi internazionali dai paesi dei Brics, riporta il Guardian.



Leggi tutto su www.wired.it
di Kevin Carboni www.wired.it 2023-08-23 09:29:15 ,

Leave A Reply