come è andato l’ultimo Consiglio dei ministri dell’anno- Corriere.it

0


di Monica Guerzoni

Salvini vuole subito la proroga per i balneari. Ma il «problema» è rinviato a gennaio

Con Giorgia Meloni
bloccata a casa dal «mal di mare» causato da una fastidiosa otolite, l’ultima riunione dell’anno del governo è stata eufemisticamente agitata. Il vice Antonio
Tajani ha faticato non poco a tenere saldo il timone, al posto della premier, su temi divisivi come lo stop al Superbonus, il fisco, i soldi ai partiti, le concessioni balneari, gli sconti (saltati) ai calciatori in arrivo dall’estero e il milleproroghe, quel carrozzone normativo che alla fine dell’anno vede i partiti in rissa tra loro per mance e mancette dal sapore elettorale. «Un vero e proprio suk», ammette un ministro, che chiosa con il vecchio adagio «quando il gatto non c’è i topi ballano».

Eppure, grazie anche all’abile «cerchiobottismo» di Tajani, alla fine cantano tutti vittoria. Salvini non ottiene la proroga per gli imprenditori delle spiagge e neppure lo sgravio sulle donazioni ai partiti, ma porta a casa un risultato di immagine per aver minacciato di non partecipare al voto sul decreto crescita. «Concedere agevolazioni ai calciatori sarebbe immorale», tuona il segretario della Lega e Daniela Santanchè si dice d’accordo. Toni accesi, scintille con Forza Italia, meloniani che ricordano quanto la premier sia contraria ad arricchire chi è ricco come le star del pallone e alla fine la norma viene stralciata.

Il Consiglio dei ministri inizia…


Author: Monica Guerzoni
Data : 2023-12-28 20:43:16
Dominio: www.corriere.it
Leggi la notizia su: Corriere.it – Politica
LEGGI TUTTO

Leave A Reply