Con la soglia del 3% alle europee Meloni spacca il centro e rafforza Forza Italia

0


Perché leggere questo articolo? L’appuntamento elettorale del voto per le elezioni europee del 2024 è uno snodo fondamentale per la politica italiana. I partiti si danno battaglia per l’abbassamento del quorum dal 4% al 3%. Una mossa conveniente per Meloni, ma anche per Fi, Sinistra-Verdi ed ex Terzo Polo. Pd e M5s contrari.

Sarebbe la mossa del cavallo di Giorgia Meloni per polverizzare quel che resta del Terzo Polo e tenere in vita una Forza Italia orfana di Silvio Berlusconi. La carta nascosta, nel mazzo della premier, è l’abbassamento della soglia di sbarramento prevista dalla legge elettorale italiana per le europee. Dall’attuale 4% a un potenziale 3% in vista dell’importante voto dell’anno prossimo per il rinnovo del Parlamento europeo. Uno snodo fondamentale, soprattutto per la politica italiana.

La mossa di Meloni: giù il quorum alle europee

A Palazzo Chigi ci pensano. Anche se l’intenzione è quella di non scoprire le carte prima dell’inizio del 2024. Lo scopo dell’iniziativa, a livello politico, è duplice. Da un lato puntellare la coalizione di centrodestra in vista delle europee, dall’altro frantumare ulteriormente le opposizioni. E così la partita del 3% si gioca tutta al centro. Tra Forza Italia, Azione e Italia Viva.

L’abbassamento del quorum, nei piani di Meloni, servirebbe a mettere al sicuro il partito azzurro, ora guidato dal ministro degli Esteri e vicepremier Antonio Tajani. Dopo “l’effetto Berlinguer” successivo alla…


Author: Domenico Di Sanzo
Data : 2023-08-11 06:00:30
Dominio: www.true-news.it
Leggi la notizia su: Politics – True News.
LEGGI TUTTO

Leave A Reply