Dietrofront di Coco Rido, l’azienda si scusa e ritira le carte con le frasi sessiste

0


Fa un passo indietro l’azienda produttrice di Coco Rido, il gioco da tavola contro cui l’editoriale indipendente aesteticasovietica aveva lanciato su Instagram un appello per chiederne il ritiro dal commercio.

“Il Team di Coco Rido desidera esprimere il suo sincero impegno nel migliorare il gioco di carte irriverente, prendendo sul serio il ricercato feedback della community” fanno sapere in un comunicato.

Tra le carte messe a disposizione dei giocatori, con l’obiettivo di creare combinazioni di frasi “divertenti” e “strane”, diverse inneggiano, infatti, anche alla violenza di genere: “picchiare la propria donna” o “sotterrare una pu****a nel deserto”, si legge su alcune.

“Riconosciamo che, nonostante la nostra intenzione originale di offrire un’esperienza irriverente, alcune delle carte presenti nel gioco possono risultare controverse e suscitare disagio”, aggiungono, scusandosi con “chiunque si sia sentito offeso o dispiaciuto a causa di alcune carte”.

La soluzione individuata è di modificare e sostituire, a partire da gennaio 2024, le carte che “incoraggiare la discriminazione e alimentare pregiudizi dannosi”. In questo modo, continua il comunicato, si cercherà di “garantire che Coco Rido mantenga il suo carattere divertente senza risultare offensivo o discriminatorio”.

Il gioco rimarrà vietato ai minori di 18 anni e saranno ancora presenti delle carte bianche, che consentiranno di adattare l’esperienza alle esigenze individuali.

“La nostra missione – concludono – è creare giochi che portino gioia a tutti, e continueremo a imparare e migliorare, poiché crediamo che giocare debba essere un’esperienza positiva per tutti”.





LEGGI TUTTO

[email protected] (Redazione Repubblica.it) , 2023-12-17 17:19:36 ,www.repubblica.it

Leave A Reply