EcoFlow Glacier, frigorifero portatile con macchina del ghiaccio
| Wired Italia

EcoFlow Glacier, frigorifero portatile con macchina del ghiaccio | Wired Italia


L’esclusivo EcoFlow Glacier si presenta come una primizia unica nel proprio settore, infatti è il primo elettrodomestico portatile 3-1 al mondo in grado di fungere da frigorifero, congelatore e fabbrica-ghiaccio. Ecoflow lo aveva presentato al Ces 2023 di Las Vegas a inizio anno assieme ad altri due smart device come il robot tosaerba e raccoglitore Blade e alla seconda generazione del condizionatore portatile Wave 2. Abbiamo messo alla prova Glacier in occasioni disparate: da una semplice gita fuori porta di qualche ora a un intero weekend fuori dimora, scoprendo come possa tornare molto utile anche in determinate situazioni lavorative, come si è comportato?

Design robusto e pratico

Un frigorifero-congelatore non può certo essere un dispositivo tascabile e infatti con Glacier ci si trova davanti a un accessorio di una certa importanza in termini di ingombri e peso. Ma era pressoché impossibile che fosse il contrario: parliamo infatti di una capacità interna da 38 litri, di una batteria removibile massiccia e di un compressore da 120 watt. EcoFlow è riuscita a ottimizzare gli spazi e infatti si può spostare agevolmente Glacier afferrandolo dalle manopole laterali o, assai meglio ancora, trasformandolo in un trolley con le ruotine e manico supplementari (una volta provati è complicato tornare indietro).

Si può accomodare Glacier al meglio in roulotte o camper, ma anche in bagagliai capienti, meglio ancora in cassoni di pickup o camion, ma anche su imbarcazioni. Lo spazio interno di refrigerazione è organizzabile a piacere, volendo si può anche dividerlo e assegnare temperature differenti a seconda dei cibi da conservare. Dentro ci possono stare 66 lattine da 330 ml, mentre in confezione si trovano l’adattatore per la ricarica da muro o da auto, il cestello, la paletta e manualistica.

Personalizzazione totale e consumi ridotti

Il compartimento di Glacier può essere dunque organizzato a piacere, sfruttandolo appieno per esempio per inserire bottiglie (che sono più ingombranti) oppure dividendolo in due zone che possono regolarsi su temperature differenti, riproponendo al meglio il frigorifero-congelatore casalingo. Si può variare da +10 a -25 gradi centigradi, abbracciando dunque la più ampia varietà possibile di cibi o bevande dal vino ai gelati, dalla carne al pesce, dalla verdura ai dolci fino a frutta e verdura.



Leggi tutto su www.wired.it
di Diego Barbera www.wired.it 2023-05-26 07:30:00 ,

Previous Stop all’inquinamento da plastica, al via il secondo vertice mondiale

Leave Your Comment