ennesimo capolavoro di Roglic! Battuto Adam Yates in volata a Superga! – OA Sport

0


CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

SE NON LEGGI GLI AGGIORNAMENTI, SEGUI LA NOSTRA DIRETTA LIVE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

LA DIRETTA LIVE DEGLI EUROPEI DI CICLISMO SU PISTA

LA CRONACA DELLA MILANO-TORINO

LE DICHIARAZIONI DI ROGLIC

GLI HIGHLIGHTS DELLA MILANO-TORINO

16.49 La nostra DIRETTA LIVE della Milano-Torino 2021 finisce qui. Grazie per averci seguito e rimanete con noi per il grandissimo finale di stagione del ciclismo. Un caro saluto e buon proseguimento di giornata a tutti!

16.47 Tre tappe alla Parigi-Nizza, due vittorie al Giro dei Paesi Baschi, la cronometro olimpica, quattro tappe e la vittoria finale alla Vuelta, il Giro dell’Emilia e la Milano-Torino: questo il 2021 da urlo di Primoz Roglic. Manca solo il Lombardia per mettere la ciliegina della torta.

16.45 Questa la top-10 d’élite di oggi:

1 ROGLIČ Primož Team Jumbo-Visma 200 125 4:17:41
2 YATES Adam INEOS Grenadiers 150 85 0:12
3 ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 125 60 0:35
4 POGAČAR Tadej UAE-Team Emirates 100 50 ,,
5 WOODS Michael Israel Start-Up Nation 85 45 0:48
6 GAUDU David Groupama – FDJ 70 40 ,,
7 ULISSI Diego UAE-Team Emirates 60 35 ,,
8 MASNADA Fausto Deceuninck – Quick Step 50 30 ,,
9 QUINTANA Nairo Team Arkéa Samsic 40 26 ,,
10 VALVERDE Alejandro Movistar Team 35 22 0:56

16.44 Bene anche gli italiani con la settima posizione di Diego Ulissi e l’ottavo di un grandissimo Fausto Masnada.

16.43 Semplicemente mostruoso Primoz Roglic: da febbraio ad ottobre è stato il grandissimo protagonista. Su questi arrivi, il fenomeno sloveno non si batte!

16.42 Secondo Adam Yates e terza piazza per Almeida davanti a Pogacar.

16.41 PRIMOZ ROGLICCCCCCCC!!!!!!!!!!! VINCE ANCHE A SUPERGA!!!!!! TREDICI IN STAGIONE, SESSANTA IN CARRIERA!!! NON CI SONO AGGETTIVI PER LO SLOVENO.

16.41 PASSA ROGLIC DOPO LA CURVA!!! MOLLA ADAM YATES!!

16.40 PARTE ADAM YATES!!!! RISPONDE SUBITO ROGLIC!!

16.39 Occhio perché Pogacar del suo passo sta rosicchiando qualcosa sulla coppia davanti! Il giovane sloveno non ha finito di giocarsi le sue cartucce.

16.38 ULTIMO CHILOMETRO!! SI GIOCANO TUTTO YATES E ROGLIC!!

16.37 ALMEIDA SI STACCA DA POGACAR!

16.36 Il gruppo di Valverde è a 30 secondi! Sembra ormai irraggiungibile il duo Yates-Roglic.

16.35 Provano a fare un passo regolare da dietro Pogacar e Almeida che pagano 15 secondi dalla coppia in testa.

16.34 PAZZESCO ROGLICCCCC!!!!! Ha guardato Almeida e Pogacar e poi è tornato in tre attimi sotto a Yates. Lo sloveno è MONSTRE!!!

16.33 ADAM YATESSSSSSS!!!!!! CHE PROGRESSIONE!!!!!

16.33 CEDE POGACAR!!! VALVERDE E WOODS ANCORA PIU’ INDIETRO! Almeida torna sotto del suo passo.

16.32 Rilancia ancora Adam Yates! Rimangono solo in sei: il britannico, Pogacar, Roglic, Valverde, Almeida e Woods.

16.31 Continua a tenere un’altissima andatura Adam Yates, incollati alla ruota Pogacar e Roglic.

16.30 SFILA NEL GRUPPO ALAPHILIPPE! La Deceunick Quick-Step punta quindi su Joao Almeida.

16.29 Da dietro stanno arrivando Adam Yates, Pogacar e Roglic.

16.28 Majka sta facendo il buco! Alaphilippe agisce da stopper.

16.27 SECONDA SALITA DI SUPERGA! Adesso non c’è più spazio per nascondersi!

16.26 Guadagna Vansevenant! Il belga ha ora 25 secondi di margine! Non è da sottovalutare quest’azione.

16.25 Poco più di un chilometro alla seconda ascesa a Superga.

16.24 Alaphilippe sta vagando per il gruppo parlando con tutti i suoi compagni di squadra: il campione iridato sembra stia facendo il regista della situazione sulla strada.

16.23 Malgrado l’azione di Rafal Majka, Vansevenant mantiene fra i 10 e i 15 secondi di vantaggio.

16.22 Molto rilassato a metà del gruppo Primoz Roglic che parla con Alejandro Valverde.

16.21 ALLUNGO DI MAJKA! Il polacco vuole tornare sotto a Vansevenant al più presto per il suo capitano Tadej Pogacar.

16.20 Termina la discesa!

16.19 La INEOS e la Israel sono le squadre che si vedono di più nel drappello dietro.

16.18 Da dietro il più attivo è Sivakov che non vuole regalare troppo vantaggio a Vansevenant.

16.17 Costante il vantaggio di Vansevenant che si aggira attorno ai quindici secondi.

16.15 Solo 15 chilometri all’arrivo!

16.14 Bisogna andare forte per andare a prendere Vansevenant: il belga sta rilanciando costantemente l’azione in discesa per rosicchiare quanti più secondi possibili.

16.13 Una decina di secondi di vantaggio accumulati da Vansevenant.

16.12 Rientrati anche Champoussin, Pozzovivo, Rochas, Taaramae e Ulissi.

16.11 Il giovane belga è arrivato allo scollinamento e ha già cominciato la discesa che porta alla città di Torino.

16.10 VANSEVENANT CI PROVA! Attacco deciso del belga, un’altra freccia della Deceunick Quick-Step.

16.09 20 CHILOMETRI AL TRAGUARDO!

16.08 Sivakov e Storer in testa alla corsa. Da dietro stanno ricucendo tutti coloro che vanno più forte in salita.

16.07 C’è stato un rallentamento davanti e da dietro ne stanno approfittando. Anche Matteo Fabbro e Aleksandr Vlasov sono tornati sotto.

16.06 Riesce a rientrare anche David Gaudu!

16.05 Undici corridori al comando, Roglic vuole celarsi rimanendo in ultima posizione nel drappello al comando.

16.04 Ripreso Masnada! Intanto Adam Yates è riuscito a rientrare nel gruppo al comando, anche Nairo Quintana sta rosicchiando terreno.

16.03 E Masnada prova ad andarsene! Azione tattica della Deceunick per risparmiare energie e lasciare agire le altre formazioni.

16.02 Adesso tocca a Masnada tirare!

16.01 Dries Devenyns e Pieter Serry stanno andando fortissimo! Intanto da dietro si avvantaggia Adam Yates per provare ad avvicinarsi ai primi.

16.00 Dal gruppo dei migliori si staccano Frapporti e Froome che pagano il ritmo folle imposto dalla Deceunick Quick-Step.

15.59 ATTACCO DELLA SALITA DI SUPERGA!! COMINCIA LO SPETTACOLO!

15.58 Anche la Israel Start-Up Nation e la Jumbo-Visma dà un contributo alla Deceunick Quick-Step nell’alimentare questa azione.

15.56 Ricomincia la collaborazione in testa e il vantaggio torna a salire oltre i venti secondi.

15.54 Solo a 15 secondi il gruppo degli inseguitori che sta tornando sui fuggitivi!

15.52 30 chilometri al traguardo di questa 102° edizione della Milano-Torino!

15.50 Il gruppo in testa sta rallentando per prendere fiato prima del gran finale.

15.48 Stanno guadagnando da dietro! 30 secondi il ritardo! Vedremo se riusciranno a rientrare sui 23 in testa alla corsa entro l’attacco alla prima salita di Superga.

15.46 Rimangono quindi 23 corridori nel gruppo di testa:

ALAPHILIPPE Julian

ALMEIDA João

DEVENYNS Dries

MASNADA Fausto

SERRY Pieter

VANSEVENANT Mauri

LAZKANO Oier

FRAPPORTI Mattia

BOU Joan

WOODS Michael

FROOME Chris

HOLLENSTEIN Reto

HERMANS Ben

ROGLIČ Primož

FOSS Tobias

HESSMANN Michel

VALVERDE Alejandro

CATALDO Dario

VERMAERKE Kevin

POGAČAR Tadej

HIRSCHI Marc

MAJKA Rafał

ORRICO Davide

15.44 Si stacca dal gruppo al comando Valerio Conti a causa di un problema meccanico. Perde quindi una carta a sua disposizione Tadej Pogacar.

15.42 40 CHILOMETRI AL TRAGUARDO! Vansevenant e Serry stanno tirando a tutto gas in testa al gruppo dei migliori. Sarà difficile per le altre squadre rientrare da dietro.

15.40 Zanotti ha perso contatto dal gruppo di testa ed è stato inglobato dal plotone all’inseguimento.

15.38 Un attacco violentissimo in massa della Deceunick Quick-Step ha letteralmente fatto esplodere la corsa. Diversi corridori si sono fatti sorprendere.

15.36 Purtroppo non c’è Vincenzo Nibali al comando. Il siciliano è rimasto tra gli inseguitori.

15.34 Meno di 50 chilometri al traguardo! Ripresi i fuggitivi, il gruppo inseguitori dietro paga una cinquantina di secondi dai big.

15.32 Nel gruppo dei migliori sono presenti Alaphilippe insieme a Masnada e Almeida, Roglic, Pogacar, Froome, Woods e Valverde.

15.30 Anche Julian Alaphilippe in testa al gruppo a tirare! Il francese aiuta i suoi compagni nell’inseguimento che sta per essere ultimato.

15.27 Il primo gruppo inseguitore ormai sta per ritornare sui fuggitivi: appena 26 secondi il ritardo. Andatura folle in questa fase di corsa.

15.25 Si ricompattano il secondo e il terzo gruppo, ma pagano ancora una trentina di secondi nei confronti del primo drappello che comprende il bi-campione del mondo Julian Alaphilippe.

15.22 Nella prima parte del gruppo sono rimasti appena 20 corridori, gli altri devono inseguire da dietro.

15.20 SPACCATURA IN TRE TRONCONI DEL GRUPPO! A causa dell’alta velocità il primo drappello è a 1’30” dalla fuga, il secondo 20″ indietro rispetto al gruppo principale e il terzo a 40″.

15.17 Passano i chilometri e il gruppo decide di aumentare il passo: 2’30” il gap nei confronti dei sei attaccanti.

15.14 Queste le parole di Primoz Roglic ai microfoni di Rai Sport alla partenza di questa mattina: “Sabato scorso ho vinto sulla Basilica del San Luca, oggi ci sarà un’altra basilica. Sarà una salita un po’ più lunga, ma mi sento bene e spero di essere grande protagonista”.

15.11 Nessuna selezione fino a questo momento nel gruppo: il percorso piatto ancora non favorisce la scrematura che ci sarà inevitabilmente negli ultimi 24 chilometri.

15.08 Problema meccanico per Thibaut Pinot, vincitore di questa corsa un paio d’anni fa. Il francese è riuscito immediatamente a rientrare in gruppo.

15.06 Mancano poco meno di 50 chilometri all’inizio del circuito finale che prevede la doppia ascesa a Superga.

15.03 C’è stato un rallentamento in corsa: la media oraria ora è poco superiore ai 44 chilometri all’ora.

15.00 75 chilometri alla conclusione, questi i sei fuggitivi: Oier Lazkano (Caja Rural), Kevin Vermaerke (DSM), Mattia Frapporti (Eolo Kometa), Joan Bou (Euskaltel), Juri Zanotti (Bardiani Csf Faizanè) e Davide Orrico (Vini Zabù).

14.57 La corsa è transitata da poco da Cigliano (provincia di Vicenza), località famosa per le sue antiche chiese.

14.54 I corridori stanno per arrivare nella zona di rifornimento, il gruppo paga 3’10” dalla fuga.

14.51 Vincenzo Nibali torna ad essere fra i favoriti di una corsa di tale spessore grazie alla bella affermazione nella classifica generale del Giro di Sicilia.

14.48 Chi ha vinto la Milano-Torino più di una volta? Questa la lista dei plurivincitori:

1 GIRARDENGO Costante 5
2 FAVALLI Pierino 3
3 GÖLZ Rolf 2
4 COLETTO Agostino 2
5 DE VLAEMINCK Roger 2
6 CELESTINO Mirko 2
7 GRAGLIA Giuseppe 2
8 ZANAGA Adriano 2
9 GAY Federico 2
10 ORTELLI Vito 2
11 CHIAPPINI Piero 2

14.45 Nei pressi di Albiano d’Ivrea il ritardo del gruppo è di tre minuti esatti nei confronti della fuga. Se il margine era diminuito durante l’ascesa a Zimone, adesso è tornato ad aumentare.

14.43 45,7 km/h la media fatta segnare nelle prime due ore di corsa. I corridori non si sono certo risparmiati nelle battute iniziali di questa Milano-Torino.

14.40 Ribadiamo i nomi dei sei fuggitivi che hanno un vantaggio sul gruppo che sfiora i tre minuti: Oier Lazkano (Caja Rural), Kevin Vermaerke (DSM), Mattia Frapporti (Eolo Kometa), Joan Bou (Euskaltel), Juri Zanotti (Bardiani Csf Faizanè) e Davide Orrico (Vini Zabù).

14.37 Foratura per Chris Froome! L’allarme dovrebbe comunque essere rientrato per il cinque volte vincitore del Tour de France.

14.36 Dà una mano alla Jumbo-Visma, la Israel Start-Up Nation di Chris Froome e Daniel Martin.

14.33 La Jumbo-Visma ha fatto il ritmo nel gruppo anche sulla salita di Zimone. Chiara sin da subito l’intenzione di proteggere Primoz Roglic, uno dei principali favoriti odierni.

14.30 Appena superata l’ascesa di Zimone. Adesso ci saranno una settantina di chilometri totalmente pianeggianti prima di arrivare alle pendici della prima ascesa di Superga.

14.25 100 chilometri all’arrivo.

14.22 Orrico, in fuga, oggi era alla partenza con la sua neonata:

14.19 In gruppo sempre a lavoro la Jumbo-Visma per Primoz Roglic, tra i favoritissimi per il successo.

14.14 2’40” il vantaggio dei fuggitivi.

14.09 Superata l’ascesa di Zimone.

14.05 Davanti sempre Oier Lazkano (Caja Rural), Kevin Vermaerke (DSM), Mattia Frapporti (Eolo Kometa), Joan Bou (Euskaltel), Juri Zanotti (Bardiani Csf Faizanè) e Davide Orrico (Vini Zabù).

13.59 Qualche dato dalla corsa:

13.56 Gruppo che si avvicina, 2’50” il ritardo.

13.51 La situazione tattica non cambia, e molto probabilmente non cambierà fino all’approccio della salita di Superga.

13.47 A breve l’unica salita in questa parte di gara, lo strappetto di Zimone.

13.43 130 chilometri all’arrivo.

13.38 Ricordiamo gli attaccanti: Oier Lazkano (Caja Rural), Kevin Vermaerke (DSM), Mattia Frapporti (Eolo Kometa), Joan Bou (Euskaltel), Juri Zanotti (Bardiani Csf Faizanè) e Davide Orrico (Vini Zabù).

13.34 Sempre 3′ il ritardo del gruppo.

13.31 A tirare il giovanissimo Michel Hessmann, stagista della Jumbo-Visma.

13.27 Media molto alta nella prima ora: 47,8 km/h.

13.23 Da segnalare davanti la presenza di Zanotti, atleta della Nazionale italiana di MTB, argento ai Mondiali under 23 di cross country ad Agosto.

13.21 3′ di ritardo per il plotone.

13.18 Con loro anche Israel Start-Up Nation e Jumbo-Visma.

13.15 Si portano in testa al gruppo gli uomini della Deceuninck Quick-Step.

13.08 150 chilometri al traguardo.

13.03 Gruppo staccato di circa 2’30”.

13.00 Davanti dunque Oier Lazkano (Caja Rural), Kevin Vermaerke (DSM), Mattia Frapporti (Eolo Kometa), Joan Bou (Euskaltel), Juri Zanotti (Bardiani Csf Faizanè) e Davide Orrico (Vini Zabù).

12.57 Ora si stanno per raggruppare tutti i fuggitivi, l’azione di giornata sarà composta da sei uomini.

12.54 I quattro davanti mantengono un margine di 30” sul primo inseguitore, circa 1′ sul secondo. Gruppo che continua ad accumulare ritardo.

12.49 Il gruppo nel frattempo si è già rialzato, 1’15” di ritardo.

12.46 All’attacco anche Juri Zanotti della Bardiani Csf Faizané.

12.42 Da dietro si muove anche Kevin Vermaerke (DSM).

12.39 Non è partito Aranburu dell’Astana.

12.36 Prima parte di gara completamente pianeggiante, nella quale si potrà viaggiare a grande velocità.

12.32 Si muovono in quattro:

  • FRAPPORTI Mattia (EOLO-Kometa)
  • LAZKANO Oier (Caja Rural – Seguros RGA)
  • BOU Joan (Euskaltel – Euskadi)
  • ORRICO Davide (Vini Zabù)

 

12.27 Velocità moderata in questa prima parte.

12.23 Iniziata la gara! Superato il chilometro 0.

12.20 Partiti 161 corridori, 23 squadre delle quali 15 World Tour.

12.18 In abitazione Italia la punta è Vincenzo Nibali:

12.13 Lorenzo Fortunato prima del via: “Questa gara, assieme al Giro di Lombardia, è uno dei miei obiettivi di fine stagione, so che la corsa si deciderà nel finale e sull’ultima salita a Superga cercherò di dare tutto”.

12.11 La stella è ovviamente Julian Alaphilippe:

12.09 Partiti i corridori da Magenta.

12.05 Alle 12.10 i corridori partiranno da Magenta, primo tratto di trasferimento e alle 12.20 il via ufficiale.

12.02 Tutto pronto:

11.59 Corridori che sono nella zona di partenza.

11.55 Arrivo durissimo sullo storico Santuario di Superga: pendenza media del 9% con punte al 14%.

11.52 Torna nella sua forma tradizionale la corsa che collega Lombardia e Piemonte, dopo l’inedito arrivo in volata a Stupinigi dello scorso anno che ha premiato Arnaud Demare.

11.50 Buongiorno e benvenuti alla 102ma edizione della Milano-Torino.

La presentazione della Milano-Torino 2021

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della Milano-Torino 2021, corsa storica del panorama ciclistico internazionale.

Dopo l’inedito arrivo in volata a Stupinigi dello scorso anno che ha premiato Arnaud Demare, quest’anno torna il percorso usuale: 189 chilometri partendo da Magenta per arrivare al Santuario di Superga. I primi 165 chilometri saranno particolarmente semplici e non presentano difficoltà altimetriche eccetto lo strappetto di Zimone ad un’ottantina di chilometri dal via. A 24 chilometri dalla conclusione avrà inizio la prima ascesa a Superga per poi scendere verso la città di Torino e risalire nuovamente l’iconica salita che presenta una pendenza media del 9% con punte al 14%.

Favorito principale è il bi-campione del mondo, Julian Alaphilippe. Il fuoriclasse francese è apparso in condizione stellare nelle Fiandre e avrà due scudieri di prim’ordine come Joao Almeida e Fausto Masnada. Antagonista numero uno è lo sloveno Primoz Roglic, che sabato ha trionfato per la terza volta sul San Luca, portando a abitazione il secondo Giro dell’Emilia della carriera. Da non sottovalutare il vincitore del 2019 Michael Woods, un Vincenzo Nibali rinvigorito dalla vittoria di tappa e generale al Giro di Sicilia, Tadej Pogacar sempre cliente scomodo nonostante la condizione non sia delle migliori e Alejandro Valverde, secondo un paio di anni fa dietro allo stesso Woods.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE testuale integrale della Milano-Torino 2021. La partenza è prevista per le 12.10, mentre l’arrivo attorno alle 17.00. Buon divertimento!

Foto: Lapresse





Source link

Leave A Reply