i leader «strappati» dalle ferie, le battute con Magi e Fratoianni (l’evocazione di Brunetta)- Corriere.it

0


di Marco Cremonesi

Il capo di Sinistra italiana sullo stesso aereo di Meloni

«Comunque, rispetto ai tempi di Conte con il Pd e di Mario Draghi, almeno adesso il governo ascolta le opposizioni e dialoga…». Matteo Salvini ha appena chiuso il collegamento con il summit governo-opposizioni sul salario minimo e così commenta. Lui ha partecipato in videoconferenza da Forte dei Marmi — venerdì sera sarà alla Versiliana intervistato da Alessandro Sallusti — e non ha cambiato idea rispetto alle posizioni di partenza. Né sui 9 euro all’ora, che il centrodestra non vuole introdurre, né sulle opposizioni: «Parlano di lavoro, poi sono capaci di dire di no al ponte sullo Stretto che creerà centomila posti di lavoro al Sud…».

Chi però se non ha cambiato idea ha cambiato almeno il tono della discussione è proprio Giorgia Meloni. A sentire i toni della maggioranza quando sul salario minimo si è votato il rinvio (alla fine di settembre) della proposta delle opposizioni e quelli della premier venerdì, si sarebbe potuto pensare che si parlasse di cose diverse. Tanto erano accesi prima, tanto sono stati dialogici, prudenti e quasi dubbiosi quelli di venerdì sera della premier. Al punto che Benedetto Della Vedova, da +Europa, la dice così: «Il centrodestra non ha una sua proposta e lei ha difficoltà a dire di no a quella delle opposizioni». E pare dar voce a quel che pensa buona parte dei presenti.

Il summit ha strappato dalle vacanze praticamente tutti i…


Author: Marco Cremonesi
Data : 2023-08-11 21:14:58
Dominio: www.corriere.it
Leggi la notizia su: Corriere.it – Politica
LEGGI TUTTO

Leave A Reply