Il padre di Ilaria Salis: “Mia figlia in carcere trattata come un cane. Meloni chiami Orbán e difenda i suoi diritti”

0



“Non mi ha risposto nessuno, finora…”. Roberto Salis è un padre che sta perdendo fiducia nella politica e nelle istituzioni italiane. Ha scritto alla premier Meloni (due volte), al Guardasigilli, al ministro degli Esteri, ai presidenti di Senato e Camera, per un intervento diplomatico a tutela dei diritti di sua figlia, Ilaria Salis, 39 anni, maestra elementare e antifascista, chiusa da quasi un anno in un carcere di massima sicurezza a Budapest perché accusata di aver aggredito due neonazisti.



LEGGI TUTTO

[email protected] (Redazione Repubblica.it) , 2023-12-16 22:21:34 ,www.repubblica.it

Leave A Reply