Immigrazione, va punito chi viola la legge per solidarietà? L’Europa si interroga partendo da un caso italiano- Corriere.it

0


di Luigi Ferrarrella

Una donna congolese fu fermata a Bologna per i passaporti contraffatti di figlia e nipoti. La Corte di Giustizia Ue gira agli Stati membri la questione sulle regole che puniscono il favoreggiamento dell’immigrazione irregolare senza escludere l’aiuto umanitario non per scopo di lucro

La solidariet, nei soccorsi in mare delle navi delle organizzazioni non governative ma anche negli aiuti puramente altruistici sulla terraferma, per esempio lungo la rotta balcanica o nei movimenti secondari di immigrati al confine tra Italia e Francia, pu essere in Europa un reato da punire? In Italia l’ordinanza del Tribunale di Bologna, che il 17 luglio ha chiesto alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea di esprimersi sulla compatibilit (rispetto alla Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea del 2009) delle norme comunitarie che dal 2002 attraverso il diritto penale contrastano il favoreggiamento dell’immigrazione irregolare, passata cos inosservata che praticamente nessuno se ne accorto: eppure per tutta l’Europa la futura risposta della Corte del Lussemburgo al Tribunale di Bologna pu essere cos importante che la stessa Corte di Giustizia dell’Unione Europea sta notificando a tutti gli Stati membri questa “questione pregiudiziale” arrivatale dall’Italia, in modo che ciascuna nazione possa formulare osservazioni e fornire argomenti ai giudici Ue che poi dovranno decidere per la prima volta sul tema.

Nel 2002 gli Stati…


Author: Luigi Ferrarrella
Data : 2023-08-04 09:40:25
Dominio: www.corriere.it
Leggi la notizia su: Corriere.it – Politica
LEGGI TUTTO

Leave A Reply