Instagram introduce i promemoria notturni per i minori

0


Instagram aggiunge una nuova funzione per limitare l’uso eccessivo del social da parte degli adolescenti. Dopo le opzioni “Prenditi una pausa” e “Non disturbare”, introdotte per garantire un uso più moderato e consapevole della piattaforma da parte degli utenti, ora Meta lancia un promemoria in grado di attivarsi quando un minore trascorre più di 10 minuti sull’app nelle ore notturne. In questo caso, Instagram invierà in automatico allo smartphone una notifica visibile a tutto schermo, invitando l’utente a chiudere l’applicazione.

Vogliamo che gli adolescenti utilizzino Instagram con la consapevolezza della quantità e della qualità del tempo trascorso sull’app, e sappiamo che il sonno è particolarmente importante per i giovani – commenta Instagram -. I promemoria notturni appariranno sugli account dei minori, invitandoli a chiudere l’app nel caso in cui stiano passando più di dieci minuti sui Reels o nei messaggi diretti. Questa notifica verrà mostrata automaticamente per sensibilizzare quegli adolescenti che ancora non utilizzano i nostri promemoria per la gestione del tempo, come la funzione Prenditi una pausa”. Con l’aggiunta dei promemoria, quindi, la piattaforma punta a rafforzare gli strumenti in suo possesso per controllare l’esperienza d’uso dei minori, troppo spesso dipendenti dallo smartphone e dai social media, soprattutto nelle ore notturne.

Proprio per questo, a differenza delle opzioni già preesistenti su Instagram, i promemoria non potranno essere disattivati, ma compariranno in automatico ogni qual volta un minore superi il tempo limite di permanenza sull’app. Un upgrade non indifferente rispetto alla modalità “Non disturbare”, che permette agli utenti di disattivare le notifiche, inviare risposte automatiche e comunicare ai propri amici che non si è disponibili durante specifiche fasce orarie della giornata – durante la notte o nel pomeriggio, quando ci si concentra sullo studio –. In ogni caso, nonostante la nuova misura di Instagram sia alquanto rigida, resta da capire se davvero riuscirà a impedire ai più piccoli di rimanere svegli durante la notte a guardare Reels o a scrivere messaggi.



Leggi tutto su www.wired.it
di Chiara Crescenzi www.wired.it 2024-01-18 16:50:13 ,

Leave A Reply