Ivrea, Samuele muore nel sonno a 17 anni. La procura vuole vederci chiaro: decisa l’autopsia

0


Probabile che sia stato un malore ad uccidere Samuel Paonessa mentre dormiva nel suo letto. La procura di Ivrea ha disposto l’autopsia per chiarire le cause di questo dramma che ha sconvolto tutta la comunità di Ivrea, dove la sua famiglia era molto conosciuta. “Sono letteralmente sconvolta” dice la preside dell’istituto tecnico frequentato dal ragazzo.

Lo hanno trovato deceduto nel suo letto. Si chiama Samuel Paonessa (nella foto tratta dal profilo Instagram) e aveva solo 17 anni. La tragedia ha chiaramente sconvolto tutti ad Ivrea, dove il giovane viveva con la sua famiglia. La procura ha deciso di vederci chiaro e stabilito che sul corpo del ragazzo dovrà essere effettuata l’autopsia. L’ipotesi è quella di un malore, vicino al cadavere non è stato trovato nulla che potesse far propendere ad altro. Le prime evidenze lasciano intendere che Samuel sia deceduto nel sonno nella notte tra lunedì 4 e martedì 5 ottobre nel letto della sua stanza nell’abitazione di famiglia sulle colline della città. Quando i familiari si sono accorti che non si svegliava hanno immediatamente chiesto aiuto, ma il disperato tentativo di rianimazione effettuato da una equipe medica del 118 chiamata dai genitori non è servito. Il cuore di Samuel aveva già smesso di battere ed il corpo è stato trasportato nelle camere mortuarie di medicina legale a Strambino e resta tutt’ora a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Come detto la notizia della morte di Samuel ha gettato nello sconforto la cittadina piemontese dove il papà Angelo ha prestato servizio al commissariato per anni prima di andare in pensione. Il ragazzo frequentava con profitto la classe terza dell’Itis Olivetti. “Sono letteralmente sconvolta. Non riesco a trovare le parole adatte per commentare un lutto così straziante per i genitori, per i suoi amici, i compagni di classe, gli insegnanti”, dice la preside dell’istituto tecnico eporediese Alessandra Bongianino che aggiunge: “Personalmente sono affranta dal dolore”. Anche il sindaco, Stefano Sertoli, si unisce al dolore dei genitori, degli amici e dei conoscenti di Samuel: “La morte di un adolescente è una stilettata al cuore dell’intera città”.





Source link
di Biagio Chiariello
www.fanpage.it
2021-10-06 09:37:51 ,

Leave A Reply