la Corte Figc spiega il perché della decisione

0


Un mese fa circa, la Corte d’Appello della FIGC ha annunciato di aver accolto in parte il ricorso presentato da Andrea Agnelli contro la sua inibizione a 16 mesi riguardo al procedimento relativo alle manovre stipendi, ai rapporti con gli agenti e alle partnership con altri club.

Così, all’ex presidente della Juventus la sanzione è stata ridotta a 10 i mesi di inibizione e a 40.000 € di multa (contro i precedenti 60.000 €). Ora, sono stati resi noti anche i motivi che hanno spinto la Corte a ridurre la squalifica nei confronti di Agnelli. L’organo giudicante però ha confermato le sue responsabilità riguardo il suo ruolo in entrambe le cosiddette “manovre stipendi”.

Agnelli, i motivi della riduzione della squalifica

All’ex presidente della Juventus sono state riconosciute delle attenuanti in merito alle decisioni assunte come indicato nella nota ufficiale della Corte d’Appello: «In primo luogo, il ricordato contesto storico durante il quale si sono verificati i fatti addebitati: nel 2020, in piena pandemia da Covid-19 e in un periodo di lock down totale e, nel 2021, con la ripresa della pandemia non ai livelli del precedente anno, ma, pur sempre con caratteristiche inquietanti. Si è quindi venuta a determinare una riduzione drastica dei ricavi, in costanza del mantenimento di costi elevati, che hanno indotto la Lega Calcio serie A e tutte le società sportive ad assumere provvedimenti relativamente alle retribuzioni dei calciatori».

Nel comunicato, la Corte d’Appello della FIGC aggiunge: «Con questo, non vuol certo dirsi che la prima manovra stipendi e la seconda manovra stipendi possano essere giustificate, stanti le conclamate violazioni accertate e confermate con questa decisione, ma solo che esse non sono state adottate in un contesto ordinario per fare fronte ad esigenze di bilancio prevedibili (il che avrebbe potuto addirittura comportare una aggravante), ma in una situazione di crisi sistemica derivante in gran parte dalla emergenza sanitaria in atto».



Source link
di
m.tuttosport.com
2023-09-21 15:26:35 ,

Leave A Reply