La flessibilità sul posto di lavoro è un’aspettativa, non un vantaggio

0



A seguito della pandemia, l’interpretazione del concetto stesso di “lavoro” ha dovuto espandersi, su scala mondiale, oltre l’abituale gamma di attività che si svolgono in un ufficio.

Le organizzazioni di tutti i settori hanno iniziato a testare strategie di lavoro distribuite, ma la mancanza di contatti umani e conversazioni spontanee faccia a faccia hanno portato a un’erosione sia dei “legami deboli” – il rapporto con conoscenti o colleghi con cui non si lavora a stretto contatto – che delle connessioni più forti sul posto di lavoro, fondamentali per il morale e il benessere nel lungo periodo.

Le aziende che hanno ritardato nel riconoscere questi aspetti ne stanno già subendo le conseguenze. Tra i dipendenti insoddisfatti della flessibilità offerta dal datore di lavoro, il 71% è aperto a cercare una nuova occupazione nel prossimo anno (Future Forum, 2022). I dati suggeriscono che questa cosiddetta “Grande Rassegnazione” non mostra alcun segno di rallentamento.

La pandemia ha alimentato l’abbracciare diffuso di pratiche di lavoro flessibili. Considerati all’inizio un rimedio provvisorio, i cambiamenti hanno mostrato un’incredibile tenuta, diventando rapidamente radicati e fortemente apprezzati tra i lavoratori di ogni settore e area geografica.

Flessibilità e scelta sono diventate aspettative, e queste aspettative non si stanno modificando.

Come risposta, e nel tentativo di invertire questa tendenza, molte organizzazioni hanno optato per strategie di lavoro ibride. Esse riconoscono il potenziale dell’ibrido sia per promuovere fiducia tra i dipendenti che per offrire loro esperienze più eque.

Tuttavia, non basta che le organizzazioni diano ai propri dipendenti la possibilità di scegliere dove lavorare in un determinato giorno. Le organizzazioni devono anche garantire la qualità di tali scelte – a abitazione, in un ufficio con sede o altrove – con risorse e supporto.

Trasforma il tuo immobile per mezzo di ambienti inclusivi
Il lavoro ibrido offre alle persone la flessibilità di lavorare fuori dall’ufficio quando questa rappresenta per loro e per il loro lavoro la scelta migliore. Ma l’ufficio stesso può essere reinventato al fine di supportare al meglio l’intera gamma di esperienze lavorative che i dipendenti ibridi desiderano quando entrano in ufficio.

Ristrutturazione della comunità
Gli umani sono esseri sociali desiderosi di connettersi l’un l’altro. Offrendo aree che incoraggiano le persone a interagire con le loro reti estese, il posto di lavoro moderno può contribuire a ripristinare un senso di comunità.

Immersione nel team
Il lavoro collaborativo è un alternarsi di lavoro in gruppo e indipendente. Seguendo più un modello di quartiere – in cui lo spazio del team è di proprietà e gli spazi individuali sono condivisi al suo interno – il posto di lavoro moderno può offrire un’esperienza di squadra più immersiva, in grado di supportare meglio l’intera gamma di lavoro collaborativo.

Focus individuale e riflessione
Gli ultimi due anni hanno aggiunto stress alla vita domestica in svariati modi, ciò perché a essa, per molte persone, ha iniziato a sovrapporsi la vita lavorativa. Se avevi una stanza libera, probabilmente è stata trasformata in ufficio, aula o palestra. In caso contrario, essere in grado di concentrarsi sul lavoro sarà stata un’impresa.

Ma a prescindere dal posto in cui si trovano e da ciò che stanno facendo, le persone a volte hanno bisogno di spazio e tempo in modo da riflettere e ottenere il meglio da loro stesse. I membri del team che necessitano di tempo da soli per pensare e creare richiedono spazi all’interno del moderno posto di lavoro dove possono raggiungere una concentrazione profonda e produttiva pur rimanendo in contatto con la loro organizzazione.

Rafforza la tua comunità attraverso l’appartenenza
Quando la strategia sul posto di lavoro offre a tutti le medesime condizioni per essere produttivi e di successo e, al contempo, gli spazi sono progettati per soddisfare le esigenze di quante più persone possibile, si ottiene qualcosa di più grande.

Considera i problemi che la tua organizzazione deve affrontare oggi. Per risolverli, hai bisogno non solo di più voci al tavolo, ma anche che ciascuna si senta a proprio agio nell’offrire il proprio punto di vista.

Siamo qui per aiutare
Noi di MillerKnoll vediamo il potere del design come strumento per un cambiamento positivo. E siamo pronti a utilizzare quel potere per aiutare te e la tua organizzazione a fornire esperienze più eque attraverso un design inclusivo, in grado di promuovere un maggiore senso di appartenenza tra le persone.

Per saperne di più, visita millerknoll.com.



Source link
di Business Reporter per il Fatto Quotidiano
www.ilfattoquotidiano.it
2023-03-23 17:06:18 ,

Leave A Reply