Le almond mum e il pericolo dell’ossessione per la magrezza dei figli | Wired Italia

0


Hai molta fame? Mangia una mandorla e mastica bene. Il consiglio, sbagliato, arriva da una almond mum, un fenomeno dei social che sembra avere ben poco di positivo. Le cosiddette mamme mandorla sono madri che hanno un’ossessione malsana per mantenere magre le proprie figlie. Questa etichetta è diventata virale tra le giovani utenti di TikTok negli ultimi mesi e ha contribuito a far conoscere le esperienze con le almond mum di migliaia di giovani.

Dal reality a TikTok

Il termine è apparso per la prima volta nel 2013 in un episodio del reality The Real Housewives of Beverly Hills, in cui la futura top model Gigi Hadid dice alla madre Yolanda di sentirsi debole per aver mangiato molto poco. Yolanda risponde quindi a Gigi di “mangiare un paio di mandorle e masticarle molto bene“. La clip di questa interazione è diventata virale su TikTok, come esempio di quanto possano essere tossici gli atteggiamenti di alcune madri nei confronti delle abitudini alimentari delle figlie. Il video è stato contrassegnato con l’hashtag #almondmum, e così molti TikTokers hanno iniziato a discutere dell’effetto negativo che questa categoria di mamme può avere sulle figlie.

TikTok content

This content can also be viewed on the site it originates from.

Yolanda Hadid ha provato a difendere il suo controverso commento in un’intervista alla rivista People, spiegando che si stava riprendendo da un intervento chirurgico ed era mezza addormentata quando la figlia Gigi le ha fatto la domanda. Ha anche provato a ironizzare sul suo ormai famigerato consiglio postando un video su TikTok mentre fa uno spuntino a base di mandorle e svolge una serie di attività tra cui lo yoga, ma il web aveva già fatto il suo corso. Il commento ha messo in luce l’ossessione per la magrezza di alcuni genitori che può comportare problemi fisici e mentali nella prole. “Il fenomeno della mamma mandorla è radicato nella fobia del grasso e nei pregiudizi interiorizzati“, ha detto la pediatra Karla Lester al magazine americano Today. “Così si proiettano le proprie paure sui figli, lasciando intendere che se non raggiungono un peso specifico c’è qualcosa che non va“.

Almond mum nel mondo

Il triste successo del trend su TikTok, che a oggi conta oltre 100 milioni di visualizzazioni complessive sulla piattaforma, dimostra come il problema sia radicato in tutto il mondo. Molti TikTokers hanno raccontato la loro esperienza con le mamme severe per quanto riguarda il cibo e la dieta. Una giovane donna ha rivelato che quando stava crescendo, sua madre le proibiva di consumare carboidrati, mentre un’altra ha condiviso un filmato della sua genitrice che vieta qualsiasi pasto fuori orario. Alcune utenti del social che sono già mamme hanno spiegato di voler rompere il cerchio e che, dopo aver subito vessazioni sul cibo in passato, sono più libere e comprensive con le figlie. Ciò significa non deriderle e non decidere cosa debbano mangiare a priori, bensì pensare per loro una dieta strutturata e uno stile di vita che comprenda anche dello sport.

article image

Sorrisi, giochi e case in ordine: lo storytelling delle momfluencer è spesso curato all’eccesso per i post di Instagram, ma rischia di sconfinare

Persino molti utenti italiani hanno affrontato l’argomento. D’altronde, l’impatto dell’alimentazione restrittiva e della soppressione della fame sulla salute mentale di bambini e adolescenti può essere significativo, dato che i genitori svolgono un ruolo decisivo nel plasmare i comportamenti alimentari e gli atteggiamenti dei figli nei confronti del cibo e dell’immagine corporea. Dato che l’era di internet e dei social è già caratterizzata da esempi negativi e da consigli medici sbagliati postati da influencer e personale non qualificato,i bambini di oggi rischiano di sviluppare un’insoddisfazione corporea e una immagine negativa di sé, che possono creare problemi di salute mentale come la depressione o l’ansia. Le almond mum rischiano di peggiorare la situazione, ma per fortuna la clip virale sui social ha contribuito a rendere noto il loro comportamento e a etichettarlo come sbagliato.



Leggi tutto su www.wired.it
di Andrea Indiano www.wired.it 2023-08-24 12:00:00 ,

Leave A Reply