le sfide tra tecnologia e geopolitica

le sfide tra tecnologia e geopolitica

le sfide tra tecnologia e geopolitica


Valorizzare il dibattito sull’intelligenza artificiale (Ia) dopo l’approvazione europea dell’Ai Act, il primo regolamento su scala mondiale sulla nuova, dirompente tecnologia che mira a governarla e a darle un ordine etico. Questi gli obiettivi strategici che il Vecchio Continente si dà e che coinvolgono anche Stati come l’Italia. Il nostro Paese è il primo a mettere a terra iniziative ufficiali sul tema, assieme al Lussemburgo. All’ambasciata italiana del Lussemburgo domani si terrà la conferenza “La sfida di Prometeo”, dedicata alla discussione delle conseguenze economiche, sociali, geopolitiche e strategiche dell’Ai Act. Promotore è l’ambasciatore d’Italia in Lussemburgo, Diego Brasioli. Il quale si confronta con True-News sulle sfide globali dell’Ia per l’Europa e non solo.

Ambasciatore, che valenza ha parlare di Ia oggi e che peso ha il nuovo regolamento europeo?

La prima considerazione da fare è che l’Ue è il principale mercato integrato al mondo, e uno dei più grandi player tecnologici, di ricerca e culturali. Di per sè è quindi difficile non definirla una potenza. Sull’Ia il gioco che si sta sviluppando su scala globale è ad oggi soprattutto bipolare. Gli Stati Uniti mantengono una quota di maggioranza nella ricerca della tecnologia e la Cina è seconda. Ma l’Ue ha un grandissimo vantaggio: è frammentata industrialmente ma ha sviluppato nel corso dei decenni per sua caratura genetica una forma di sistema di…


Author: Andrea Muratore
Data : 2023-12-13 18:07:10
Dominio: www.true-news.it
Leggi la notizia su: Politics – True News.
LEGGI TUTTO

Previous In Albania è stata sospesa la ratifica dell’accordo sui migranti con l’Italia

Leave Your Comment