Leggi Scelba e Mancino, che differenza c’è? Quale limite separa propaganda e azione?- Corriere.it

0


di Fulvio Fiano

Le norme sul saluto romano e sull’apologia del fascismo

1Che cosa si intende per apologia del fascismo?

Ne parla la legge Scelba (numero 645 del 1952) che vieta la ricostituzione del partito fascista e la propaganda delle sue idee e finalit. L’articolo 5 dice che chiunque, partecipando a pubbliche riunioni, compie pubblicamente manifestazioni usuali al disciolto partito fascista punito con l’arresto fino a tre anni e un ammenda fino a 516 euro, la perdita dei diritti politici e l’interdizione dai pubblici uffici.

2Che cosa prevede invece la legge Mancino?

La legge (205 del 1993) ratifica la convenzione di New York sull’eliminazione di tutte le forme di discriminazione razziale. All’articolo 2 vieta il compimento di manifestazioni esteriori proprie o usuali di organizzazioni che hanno tra i propri scopi l’incitamento alla discriminazione o alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi.

3Il saluto romano citato espressamente?

No. Ne parlava la proposta di legge Fiano (articolo 293-bis, approvata alla Camera in prima lettura e fermata al Senato nel 2017), che — ritenendo inidonei gli strumenti di contrasto esistenti — prevedeva la reclusione da sei mesi a due anni per chiunque propaganda i contenuti del partito fascista, anche richiamandone pubblicamente la simbologia o la gestualit.

4Che dice la giurisprudenza sul punto?

Nella sentenza numero 1 del 1957 la Corte Costituzionale, pur escludendo che il reato…


Author: Fulvio Fiano
Data : 2024-01-18 20:31:43
Dominio: www.corriere.it
Leggi la notizia su: Corriere.it – Politica
LEGGI TUTTO

Leave A Reply