ma la sfida di Israele è politica

0


Perché leggere questo articolo: Eliminare Hamas è la priorità di Israele a Gaza. Ma l’obiettivo riserva sfide e minacce complesse che il governo di Benjamin Netanyahu deve calcolare nella sua azione.

Israele è entrato da oltre una settimana nella Striscia di Gaza e mentre le unità delle sue forze armate tagliano in due il territorio assediando Gaza City cercando la via per la spallata decisiva ad Hamas, si iniziano a intravedere obiettivi e vincoli strategici di Tel Aviv.

Il governo israeliano di Benjamin Netanyahu vuole la vittoria totale e il premier ha ricordato più volte che “ogni uomo di Hamas è un uomo deceduto” dopo i massacri del 7 ottobre scorso. Ma tra la legittima risposta all’aggressione e l’attuale stato di fatto, che vede Tel Aviv intenta in una complicata guerra di terra dopo tre settimane di lunghi e sanguinosi raid aerei e missilistici il passo è lungo. E passa per la chiarificazione di almeno tre punti: la definizione di un’organica strategia per muoversi nella Striscia; l’individuazione di una soglia tale da chiarire per cosa si intende l’obiettivo di una vittoria militare; infine, punto decisivo, la ricerca di una chiave per una soluzione politica per il dopoguerra.

Qual è la strategia di Israele a Gaza

La strategia delle Forze di Difesa Israeliane (Idf) ha abbandonato dopo la tentazione iniziale il piano dell’invasione totale a seguito delle crescenti pressioni degli Stati Uniti su Netanyahu per contenere la drammatica…


Author: Andrea Muratore
Data : 2023-11-04 15:51:40
Dominio: www.true-news.it
Leggi la notizia su: Politics – True News.
LEGGI TUTTO

Leave A Reply