Nobel per la Chimica a List e MacMillan: gli ingegneri delle molecole

0



Il Nobel per la Chimica è stato assegnato al tedesco Benjamin List, del Max Planck Institute, e allo scozzese David W.C. MacMillan, che fa ricerca a Princeton. Entrambi sono molto giovani rispetto all’età media dei premi Nobel: 53 anni. Hanno messo a punto delle tecniche per costruire molecole nuove usato fra l’altro nell’industria farmaceutica. Grazie a un nuovo tipo di catalisi – chiamata organocatalisi asimmetrica – sono riusciti a ottenere molecole organiche con una procedura più semplice ed efficace.

I due scienziati sono arrivati alla scoperta in modo indipendente l’uno dall’altro. Il loro settore, ha spiegato la giuria dei Nobel di Stoccolma, ha preso piede molto rapidamente a partire dagli anni 2000. Prima dei loro studi i chimici disponevano di due tipi di catalizzatori – sostanze che accelerano e controllano le reazioni chimiche – enzimi e metalli. List e MacMillan hanno messo a punto un terzo tipo di catalisi, chiamata appunto organocatalisi, che si è rivelata molto duttile ed efficiente.

Secondo la giuria che ha letto la motivazione, il metodo sarebbe anche economico e rispettoso dell’ambiente. Oltre a produrre medicine, viene usato per le celle dei pannelli solari”. “E’ un giorno meraviglioso, sono molto sorpreso” ha reagito List alla notizia della vittoria.

L’anno scorso il premio per la Chimica era andato alle due inventrici del metodo Crispr, uno strumento di ingegneria genetica soprannominato “il taglia e incolla del Dna”. Si tratta della francese Emmanuelle Charpentier e dell’americana Jennifer Doudna. Come l’anno scorso, anche quest’anno i vincitori riceveranno il premio a dimora. Le precauzioni contro il Covid hanno infatti portato alla cancellazione della sfarzosa cerimonia di premiazione, che si svolge a dicembre a Stoccolma. Una piccola chance di riuscire a organizzare l’evento sussiste per il Nobel della pace, assegnato a Oslo.



LEGGI TUTTO

[email protected] (Redazione Repubblica.it) , 2021-10-06 10:22:33 ,www.repubblica.it

Leave A Reply