Palermo, deceduto l’avvocato Crescimanno: difese le famiglie di Falcone e Borsellino

Palermo, deceduto l’avvocato Crescimanno: difese le famiglie di Falcone e Borsellino


È deceduto martedì pomeriggio a Palermo, all’età di 81 anni, l’avvocato Francesco Crescimanno, amico di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e difensore di parte civile per le loro famiglie nei processi per le stragi di Capaci e via D’Amelio, di cui i due magistrati rimasero vittime. Si è spento proprio il 23 maggio, nel giorno delle commemorazioni in ricordo di Falcone, assassinato con la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta 31 anni fa.

Originario di Villalba (Caltanissetta), Crescimanno ha trascorso gran parte della vita e della carriera nel capoluogo siciliano. Molto impegnato nella professione, soprattutto in processi per reati contro la pubblica amministrazione, malasanità e colpe mediche, era stato tra i primissimi ad accettare i patrocini di parte civile nei dibattimenti di mafia negli “anni di piombo” di Cosa nostra, quando molti rifiutavano questo tipo di incarichi.

L’avvocato si era candidato anche a sindaco di Palermo nel 2001, dopo le dimissioni di Leoluca Orlando, sostenuto da una coalizione di centrosinistra guidata da Ds e Margherita. Crescimanno accettò di affrontare il candidato del centrodestra, Diego Cammarata, eletto con una percentuale bulgara, fermandosi al 23% dei voti.

Articolo Precedente

Simone Uggetti, nell’appello bis il pg chiede la conferma della condanna all’ex sindaco di Lodi

next




Source link
di F. Q.
www.ilfattoquotidiano.it
2023-05-23 20:40:41 ,

Previous Idrogeno per stoccare energia rinnovabile: il progetto europeo HyCARE

Leave Your Comment