Per votare alle elezioni europee 2024 non serve il Green Pass

Per votare alle elezioni europee 2024 non serve il Green Pass

Per votare alle elezioni europee 2024 non serve il Green Pass


«Non posso votare perché non ho il Green Pass». Questa è in sintesi la teoria che viene diffusa dagli ambienti No Vax sui social, facendo intendere che senza la certificazione verde non si possa esprimere il proprio diritto di voto alle elezioni europee che si terranno l’8 e 9 giugno prossimi in Italia, in concomitanza con gli altri Paesi membri dell’Unione. Tuttavia, per votare alle elezioni europee non serve il Green Pass. Il messaggio viene diffuso al fine di incentivare l’astensione.

Per chi ha fretta:

  • Si sostiene che il Green Pass sia necessario per votare alle elezioni europee.
  • Il Green Pass non è più obbligatorio negli edifici pubblici dall’1 maggio 2022.
  • Gli unici documenti necessari sono un documento di riconoscimento e la tessera elettorale.

Analisi

Vediamo uno screenshot di uno dei post oggetto di verifica (altri qui, qui, qui):

Mi dispiace, ma il 9 giugno non potrò presentarmi alle urne. Non ho il Green Pass

Ecco un altro esempio:

Volevo dire a questa letamaia chiamata Europa e a tutti i politicanti che ne fanno parte specialmente i nostri rappresentanti italiani, mi dispiace ma il 9 giugno non potrò votare perché non sono vaccinato e non ho il green pass.

L’invito all’astensione

In alcuni casi nella descrizione si leggono messaggi che invitano all’astensionismo, come il seguente:

DOBBIAMO provocare la più grande ASTENZIONE della storia italiana. A Bruxelles dovranno capire che “questa” Europa NON È ROBA NOSTRA. Anzi, che NON ci interessa proprio! E di conseguenza NON andremo a votare. Perché NON vogliamo votare. NON si può, e NON dobbiamo “legittimare” questa manica di CORROTTI e INCAPACI, che sicuramente TRADIRANNO il Mandato Popolare. E parlo di TUTTI…!! (Destra – Sinistra – Centro…) Oramai abbiamo capito che, arrivato il momento di tradire l’interesse italiano, sono tutti U.GUA.LI…!! (Purtroppo) Certamente qualcuno mi dirà che c’è qualche persona onesta che si potrebbe scegliere. E sono d’accordo! Però, 3 o 4 “onesti” NON cambieranno MAI quell’ “ASSURDO e PE.RI.CO.LO.SO BARACCONE” chiamato Unione Europea. MEGLIO una “bella delegittimazione” in blocco. ESAUTORARE proprio tutto questo benedetto parlamento europeo, totalmente RIDICOLO, COSTOSO, INUTILE e soprattutto anti-italiano! PS: Alle Europee, #iononvotopiu

Altra immagine che circola è la seguente:

Chi può votare alle elezioni europee

Per votare alle elezioni europee non viene richiesto né il green pass né un test che dimostri la negatività al Covid-19. Infatti, la necessità di mostrare la certificazione verde all’ingresso dei luoghi pubblici è decaduta ufficialmente l’1 maggio 2022.

La richiesta di Green Pass non è menzionata nemmeno nella pagina web dedicata a spiegare come si svolgono le elezioni in Italia. Nello specifico, alla voce che elenca chi può votare la lista indica coloro che:

  • Hanno compiuto 18 anni;
  • Sono cittadini italiani o dell’Ue con residenza legale in Italia o cittadini italiani residenti all’estero;
  • Sono registrati come votanti entro la scadenza stabilita (per i cittadini UE votanti in Italia).

Quali documenti servono per votare alle elezioni europee

I documenti necessari per poter votare sono i seguenti:

  • Documento di riconoscimento valido;
  • Tessera elettorale.

Conclusioni

Si sostiene che il Green Pass sia necessario per votare alle elezioni europee. Il Green Pass non è più obbligatorio negli edifici pubblici dall’1 maggio 2022. Quindi, per votare alle elezioni europee non serve il Green Pass. Gli unici documenti necessari sono un documento di riconoscimento e la tessera elettorale.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Leggi anche:





Source link
Scritto da Fact-checking Team perwww.open.online il 2024-05-20 08:40:53 ,

Previous Il “portale” video fra New York e Dublino è stato riattivato, dopo essere stato spento perché usato in modo inappropriato

Leave Your Comment