perché la candidatura di Roma non ha chance

0


Perché questo articolo potrebbe interessarti? La sfida per assegnare la sede di Expo 2030 è entrata nel vivo. Tre le città contendenti. Tra Roma e Riad, nel braccio di ferro diplomatico tra Giorgia Meloni e Mohammed bin Salman, spunta l’underdog sudcoreano Busan. Perché le aspirazioni dell’Italia sono ridotte al lumicino.

È sfida a tre per l’assegnazione della sede di Expo 2030. Da una parte troviamo il soft power di Roma, la capitale dell’Italia piena di problemi politici, strutturali e logistici, ma ancora ricca di fascino e storia. Dall’altro lato ecco le gonfissime tasche di Riad, cuore pulsante dell’Arabia Saudita in rampa di lancio, pronta a tutto pur di avere la meglio sulla ridotta concorrenza. In mezzo ai due fuochi mediaticamente più caldi troviamo il terzo incomodo: la città portuale sudcoreana di Busan. Nell’uno contro uno con i sauditi, la candidatura italiana parte in salita. E, anche se dovesse avere la meglio sui petrodollari, dovrebbe comunque vedersela anche con l’underdog coreano.

La campagna elettorale – se così vogliamo definirla – per convincere i 179 Stati membri del Bureau International des Expositions (Bie) a decidere quale…


Author: Federico Giuliani
Data : 2023-06-30 10:44:08
Dominio: www.true-news.it
Leggi la notizia su: Politics – True News.
LEGGI TUTTO

Leave A Reply