Personaggi storici: Enzo Collotti

0

Enzo Collotti (Messina, 15 agosto 1929 – Firenze, 7 ottobre 2021) è stato un illustre storico italiano, noto per la sua profonda competenza nelle fonti archivistiche e storiografiche in lingua tedesca. Ha contribuito in modo significativo alla comprensione della struttura dell’occupazione tedesca in Italia, con opere di rilievo come “L’amministrazione tedesca dell’Italia occupata” pubblicato nel 1963. Inoltre, ha offerto importanti contributi allo studio dell’organizzazione dell’Europa durante il dominio nazista, con particolare attenzione al Generalplan Ost, al sistema concentrazionario, al collaborazionismo, e ha partecipato alla raccolta di saggi intitolata “L’Europa nazista” nel 2002. Collotti ha anche dedicato parte della sua ricerca all’Olocausto.

Nel gennaio 1979, la casa di Collotti fu perquisita e messa a soqquadro dalla Digos poco dopo l’omicidio del giudice Emilio Alessandrini. Questo evento suscitò proteste e un gruppo di intellettuali, attivi nella difesa dei diritti civili in Italia e nella Repubblica Federale Tedesca insieme a Collotti, pubblicò una lettera aperta su alcuni quotidiani nazionali in segno di sostegno.

Tra le sue opere più note, va menzionato il “Dizionario della Resistenza” del 2001, curato insieme a Renato Sandri e Frediano Sessi, che raccoglie i contributi aggiornati dei principali storici italiani sull’argomento. Enzo Collotti è stato anche noto per le sue posizioni storiografiche divergenti rispetto a Renzo De Felice, presentando un’analisi storiografica profondamente diversa della Repubblica Sociale Italiana, evidenziando la radicalizzazione e la militarizzazione del fascismo di Salò, e il ruolo dell’Italia nella politica antiebraica e nell’Olocausto.

Tra le sue opere più significative:

  • “La Socialdemocrazia tedesca. Dalla sconfitta alla rinascita economica, dal problema dell’unificazione a quello del riarmo, la realtà della Germania d’oggi nelle prospettive della socialdemocrazia” (1959).
  • “L’amministrazione tedesca dell’Italia occupata 1943-1945” (1963).
  • “La seconda guerra mondiale” (1972).
  • “Il fascismo e l’Italia in guerra” (1996, con Lutz Klinkhammer).
  • “Il fascismo e gli ebrei. Le leggi razziali in Italia” (2006).
  • “Il sistema concentrazionario nella Germania nazista” (2019).
  • Hitler e il nazismo

Enzo Collotti è stato un’autorevole figura nel campo della storiografia contemporanea e ha lasciato un’impronta significativa nella comprensione degli eventi storici cruciali del XX secolo.

Leave A Reply