Ragazza incinta uccisa nel trevigiano. Fermato il presunto assassino

0


AGI – Una giovane donna di 26 anni, mamma di un bimbo di 4 e incinta del suo secondo figlio, è stata uccisa a coltellate sulla soglia di casa sua nel Trevigiano. La ragazza, Vanessa Ballan, che viveva in una frazione del comune di Riese Pio X, è stata trovata esanime dal suo compagno, che al momento dell’omicidio, da quanto trapela, non era in casa.

La giovane viveva nella villetta a schiera con il compagno che l’ha trovata priva di sensi e ha chiamato i soccorsi, per poi, in stato di choc, essere portato in caserma dai Carabinieri dove è stato sentito. Non è stata ancora trovata l’arma del delitto.

È stato fermato nella tarda serata di martedì, non lontano dalla sua abitazione, Fandaj Bujar, il 41enne di origine kosovara ricercato per l’omicidio. L’uomo è stato fermato dai Carabinieri che avevano da subito avviato estese ricerche per rintracciarlo, sotto la direzione della Procura di Treviso. Bujar, che la donna aveva denunciato a ottobre per stalking, è ora in caserma sotto custodia dei militari dell’Arma.

La vittima avrebbe aperto la porta al suo aggressore, che avrebbe infierito con diversi colpi di arma da taglio al torace. Vanessa Bellan lavorava come commessa all’Eurospin di Castelfranco.

Le reazioni

 “È l’ora del silenzio”, ha commentato con dolore monsignor Giorgio Piva della diocesi di Riese di Pio X. “Una vita spezzata che lascia – afferma monsignor Piva – una bimba di solo 4 anni”.

Zaia: “Crimine che indigna”

“Siamo davanti a un femminicidio dai contorni estremamente drammatici: due vittime, una mamma e la sua creatura, non ancora venuta al mondo, sono stati quest’oggi uccisi barbaramente. Un fatto che fa rabbrividire e, ancora una volta, indignare”. È questo il commento del Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia.

“Un crimine così efferato si è verificato a pochi giorni dalle esequie di Giulia Cecchettin – prosegue il Governatore -. La ferita era ancora aperta, la nostra comunità ha ancora negli occhi e nel cuore l’angoscia di tante giornate di sofferenza. Nuovamente assistiamo a una spirale di violenza che necessita da parte di tutta la società, a partire dalle istituzioni, di una risposta assolutamente ferma. Anche nel giorno delle esequie di Vanessa Ballan proclamerò il lutto regionale: ogni femminicidio non è più questione limitata a una singola famiglia, ma coinvolge ed è uno sfregio per tutta la nostra comunità”.

“È tutto cosi’ molto triste di fronte alla storia di una ragazza, una mamma, di soli 26 anni, la cui vita è stata oggi strappata a coltellate. Voglio esprimere il mio cordoglio più commosso e sentito alla famiglia di Vanessa e all’intera comunità di Riese. La speranza è che il criminale che ha commesso questo delitto sia al più presto assicurato alla giustizia: ripongo la massima fiducia nel lavoro degli inquirenti e della magistratura che sono certo dara’ presto risultati”. 


Vai all’articolo



Source link
di
www.agi.it
2023-12-19 22:28:00 ,

Leave A Reply