reimpiantate entrambe le mani a operaio 38enne

0



Un operaio di 38 anni perde entrambe le mani per un incidente mentre lavora il legno ma i medici dell’ospedale di Verona gliele reimpiantano permettendogli di recuperare gli arti. L’eccezionale intervento durato sette ore e mezza – riporta Il Messaggero – il mese scorso, all’Unità operativa complessa di Chirurgia dell’ospedale di Verona, diretta da Massimo Corain. Con lui nell’èquipe d’urgenza i chirurghi Alberto Garofano, Roberta Sartore, Mattia Giardin e alcuni medici in formazione.

Fondamentale è stata la tempestività. Come spiegano dall’azienda veronese sanitaria, “la complessità del reimpianto della mano consiste nel fatto che la microchirurgia deve ricostruire l’arto amputato: dall’osso alla sutura della cute, dai tendini alla vascolarizzazione, fino alla parte neurochirurgica”. Senza sbagliare un movimento, seppure impercettibile, i microchirurghi sono riusciti a reimpiantare tutte e due le mani. “L’intervento è eccezionale per la sua bilateralità e per la tempestività con la quale si è mosso l’intero sistema veneto del Trauma ha spiegato Corain in conferenza stampa – Nei casi di lesioni alla mano è fondamentale la celerità. Infatti, non si può attaccare prima un arto e poi l’altro, perché si avrebbe il deterioramento dei tessuti, e soprattutto non si può attaccare un arto dopo che è stato esposto all’aria per 3-4 ore”.

“Sia l’équipe dell’Azienda ospedaliera di Verona sia la Rete veneta hanno funzionato perfettamente ha aggiunto Corain – La Chirurgia della mano di Verona è l’unica unità operativa complessa di chirurgia della mano della Regione Veneto e raccoglie per tradizione anche i pazienti del Trentino. È un centro attivo h24 e esegue interventi chirurgici complessi, come il reimpianto degli arti”.


[email protected] (Web Info) 2023-12-30 11:54:03
Adnkronos – rss-cronaca

Source link

Leave A Reply