«Si rispetti la gerarchia dei poteri e si abolisca la spazzacorrotti»- Corriere.it

0


di Maria Teresa Meli

L’esponente di Italia viva: «C’è un fondo di antidemocraticità che non va taciuto»

Enrico Borghi, lei è componente del Copasir che dovrà indagare sull’ultimo caso di accessi abusivi. Si è riaperta la stagione dei dossieraggi?
«La vera domanda è: ma si è mai chiusa questa stagione? Lo spaccato che emerge dalle indagini di un magistrato serio come Cantone è inquietante. Ex presidenti del Consiglio, ministri, giornalisti, pezzi di classe dirigente nel mirino… Tutti esponenti che svolgono funzioni e dispongono di informazioni strategiche per il futuro e la sicurezza del Paese. Non può diventare ordinario che pezzi dello Stato agiscano contro le istituzioni e la politica. Anche perché questo ha un fondo di antidemocraticità che non può essere taciuto».

Cosa ci racconta questa storia in cui è stato preso di mira anche Guido Crosetto?

«Che siamo alle conseguenze perniciose della guerra dei 30 anni tra politica e magistratura, con la rottura dell’equilibrio tra i due poteri innescato all’inizio degli anni ’90. Una stagione che va chiusa, abolendo una legge degna della Ddr come la cosiddetta “spazzacorrotti” che tiene ancillarmente il Parlamento al guinzaglio di altri poteri, tornando ad avere il legislatore libero e preservato da attacchi politici o persecutori di altri poteri dello Stato come pensava il Costituente nel 1948, e facendo una riforma della giustizia mettendo al centro i cittadini».

Dossieraggio a…


Author: Maria Teresa Meli
Data : 2023-08-04 19:57:47
Dominio: www.corriere.it
Leggi la notizia su: Corriere.it – Politica
LEGGI TUTTO

Leave A Reply