Tenebre e ossa 2, quando il villain è più interessante dell’eroina

0


La seconda stagione non scava solo nella psiche di Aleksander, ma anche degli altri personaggi principali: Alina – la protagonista in grado di evocare la luce e controparte di Aleksander che evoca le ombre – ma anche di Mal, Kaz, Jesper, Matthias, ognuno costretto a confrontarsi con il proprio lato oscuro. È un’annata che si prende molte libertà rispetto alla fonte, che condensa e altera la storia; in otto episodi si susseguono alleanze e tradimenti, rivelazioni e misteri, la missione dei Corvi e lo svolgimento della guerra, mentre Aleksander e Alina ballano una danza macabra in una dimensione irreale che li unisce telepaticamente (e fa molto, molto Rei e Kylo Ren) dove si mettono alla prova psicologicamente. L’annata è quindi densissima di avventure, di personaggi nuovi, di trame e sottotrame che si inseguono e si incontrano e uniscono in un epilogo epico. Eppure, fino all’inevitabile scontro finale, è attorno ai due evocatori di luce e ombra che gira tutto. 

Shadow and Bone. (L to R) Anna Leong Brophy as Tamar, Jessie Mei Li as Alina Starkov, Joanna McGibbon as Nadia in episode 204 of Shadow and Bone. Cr. Dávid Lukács/Netflix © 2023DÁVID LUKÁCS/NETFLIX



Leggi tutto su www.wired.it
di Lorenza Negri www.wired.it 2023-03-16 14:00:00 ,

Leave A Reply