Costantino fa impazzire Catania: il gol all’ultimo respiro vale la Coppa Italia

0


Clicca qui per visualizzare il video

Un trionfo della volontà, un pronostico sovvertito. Il Catania vince la Coppa Italia con un 4-2 sofferto e meritato su un Padova demolito minuto dopo minuto dopo aver segnato l’1-0 dopo 3′. La rimonta è stata letale, con l’extratime giocato in modo perfetto dai ragazzi di Michele Zeoli, artefice di una gestione perfetta del confronto. Alla fine la consegna della Coppa da parte di Gianfranco Zola in uno stadio che avrebbe meritato la presenza dei 20 mila.



Padova avanti al primo affondo

Il primo affondo del Padova chiude virtualmente il match. Sono passati appena tre minuti dal fischio d’inizio. Valente trova terreno fertile per avanzare e tirare da sinista, Albertoni respinge, sulla traiettoria s’inserisce Bortolussi che da due passi non può sbagliare. Una gara che per i padroni di casa si fa in salita più che mai. I rossazzurri cercano di scuotersi e riescono a pareggiare. Di Carmine viene atterrato al limitee. La punizione di Cicerelli viene deviata dalla barriera, esattamente da Perrotta, con un braccio. Dal dischetto lo stess Di Carmine spiazza Zanellati: 1-1 al 24′.






Catania di lusso

Il Catania prima del riposo bissa. Quaini crossa da sinistra, Zammarini serve in corridoio un pallone delizioso per Cicerelli che scarica in rete e fissa il 2-1, stesso punteggio dell’andata. Nella ripresa il Catania si abbassa un po’ e il Padova insiste nel fraseggio arrivando al pareggio con il colpo di testa (o forse di spalla) di Perrotta sugli sviluppi di un angolo. L’espulsione di Delli Carri per un’entrata con i piedi a martello su Cianci non agevola il tentativo del Catania di riaprire il successo in Coppa. Entra anche Costantino, con Chiricò in campo i rossazzurri azzadano il 4-2-4. Ma a 2′ dalla fine ecco il 3-2 di Marsura, una ginocchiata sul secondo palo su angolo di Chiricò.



CATANIA – PADOVA 4 – 2

MARCATORI Bortolussi (P) al 3′; Di Carmine (C) al 24′ su rigore, Cicerelli © al 44′ p.t.; Perrotta (P) al 28′, Marsura (C) al 43′ s.t. Costantino (C) al 119′.



CATANIA (3-5-2) Albertoni 5; Castellini 5,5 (dal 3′ s.t.s. Chiarella s.v.), Monaco 6 (dal 1′ s.t.s Kontek s.v.), Celli 6; Bouah 5,5 (dal 32′ s.t. Rapisarda 6), Peralta 5,5 (dal 20′ s.t. Chiricò 6), Quaini 7, Zammarini 7, Cicerelli 6,5 (dal 36′ s.t. Marsura 7): Cianci 6 (dal 32′ s.t. Costantino 7), Di Carmine 6,5. (Furlan, Donato, Curado, Ndoj, Haveri). All.. Zeoli 7.

PADOVA (4-2-3-1) Zanellati 6; Belli 5,5 (dal 19′ s.t. Faedo 6), Delli Carri 5, Perrotta 7, Villa 6; Radrezza 6 (dal 32′ s.t. Fusi 6), Crisetig 6,5; Liguori 6,5 (dal 32′ s.t. Crescenzi 6), Varas 6, Valente 6 (dal 19′ s.t. Palombi 6); Bortolussi 6,5 (dal 41′ s.t. Capelli 6, dal 5′ s.t.s Zamparo s.v.). (Donnarumma, Mangiaracina, Favale, Cretella, Bianchi, Dezi, Tordini). All. Torrente 6,5.

ARBITRO Nicolini di Brescia 5,5.

NOTE Partita giocata a porte chiuse, in tribuna B 1500 ragazzini delle scuole calcio affiliate. Espulso Delli Carri al 31′ s.t.; ammoniti Belli, Crisetig, Celli, Castellini, Fusi, Monaco. Angoli 8-4.

Clicca qui per visualizzare il video



Source link
di
www.lasicilia.it
2024-04-02 21:16:52 ,

Leave A Reply