Iran, la mecca internazionale del patriarcato. Leggi il report

0


Perché leggere questo articolo? Due premi in un giorno a due donne mettono paura al regime degli ayatollah. Da più di quarant’anni l’Iran è la mecca del patriarcato. Il report sulla condizione delle donne iraniane. 

Una sedia vuota sopra cui campeggia la gigantografia di una donna senza velo. E’ l’immagine simbolo della cerimonia 2023 del Premio Nobel per la Pace. Il riconoscimento è stato vinto dall’attivista iraniana Narges Mohammadi, per “la sua lotta contro l’oppressione delle donne in Iran e la sua lotta per promuovere i diritti umani e la libertà per tutti”. In Norvegia – quella per la Pace è l’unica cerimonia del Nobel che non si svolge in Svezia – Mohammadi non ci è potuta andare.

Iran, la Mecca del patriarcato mondiale

Dal 2019 si trova Evin, il carcere degli oppositori politici del regime degli ayatollah. A 51 anni, Mohammadi è alla quinta detenzione, con un cumulativo di oltre 31 anni di condanna e 154 frustate. E’ una donna fortunata: è ancora viva, a differenza degli oltre 600 attivisti uccisi dallo scoppio delle proteste dopo la morte di Mahsa Amini in Iran, il paese più patriarcale del mondo.

Non è sempre stato così. Si possono ancora trovare foto di donne iraniane senza velo o addirittura in bikini. Peccato solo siano in bianco e nero, su qualche libro di storia. Era prima della rivoluzione di Khomeini, che impiegò anni per imporre alle donne iraniane i dettami della sharia. Ricordate la memorabile intervista in cui…


Author: Stefano Marrone
Data : 2023-12-11 15:00:03
Dominio: www.true-news.it
Leggi la notizia su: Politics – True News.
LEGGI TUTTO

Leave A Reply