Maltempo, allerta meteo arancione e gialla per temporali domani domenica 5 novembre: le regioni a rischio

0


Il maltempo continuerà sull’Italia anche domani, domenica 5 novembre. Per questo la Protezione civile ha deciso di diramare un avviso di allerta meteo arancione su Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Veneto e Liguria e un avviso di allerta meteo gialla su altre regioni: ecco l’elenco.

Italia ancora nella morsa del maltempo. Anche per domani, domenica 5 novembre, la Protezione civile ha diramato avvisi di allerta meteo arancione e gialla su alcune regioni in particolare del Centro Nord, già colpite dai temporali dei giorni scorsi.

Stando al bollettino aggiornato pubblicato sul sito ufficiale del Dipartimento, è stata dichiarata allerta meteo arancione per rischio idraulico su Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Toscana e Veneto, e per rischio idrogeologico su Emilia Romagna, Liguria e Toscana. Per quanto riguarda l’allerta gialla, per rischio idraulico è stata dichiarata per settori di Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Toscana, Umbria e Veneto; per rischio temporali su Abruzzo, Basilicata, Calabria, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Toscana e Umbria; infine per rischio idrogeologico su Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria, Veneto.

Allerta meteo arancione su 5 regioni domani domenica 5 novembre

Per quanto riguarda l’allerta meteo arancione, sono in totale 5 le regioni interessate. Ecco, di seguito, i settori interessati:

  • Moderata criticità per rischio idraulico (Allerta arancione):
    Emilia Romagna: Montagna emiliana centrale, Pianura reggiana, Pianura modenese, Pianura reggiana di Po, Collina emiliana centrale, Montagna bolognese, Collina bolognese;
    Friuli Venezia Giulia: Bacino di Levante / Carso, Bacino dell’Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia;
    Toscana: Serchio-Garfagnana-Lima, Serchio-Costa, Bisenzio e Ombrone Pt, Lunigiana, Serchio-Lucca;
    Veneto: Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige;
  • Moderata criticità per rischio idrogeologico (Allerta arancione):
    Emilia Romagna: Montagna emiliana centrale, Montagna piacentino-parmense, Alta collina piacentino-parmense, Montagna bolognese;
    Liguria: Bacini Liguri Marittimi di Levante;
    Toscana: Valdelsa-Valdera, Valdarno Inf., Serchio-Garfagnana-Lima, Serchio-Costa, Arno-Firenze, Arno-Costa, Bisenzio e Ombrone Pt, Lunigiana, Mugello-Val di Sieve, Reno, Romagna-Toscana, Serchio-Lucca, Versilia.

L’elenco delle regioni in allerta meteo gialla domani

Numerose sono le regioni per le quali la Protezione civile ha diramato avviso di allerta meteo gialla. Ecco l’elenco aggiornato:

  • Ordinaria criticità per rischio idraulico (Allerta gialla):
    Abruzzo: Bacino dell’Aterno, Marsica, Bacino Alto del Sangro;
    Calabria: Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale;
    Emilia Romagna: Bassa collina piacentino-parmense, Montagna piacentino-parmense, Alta collina piacentino-parmense, Pianura bolognese, Alta collina romagnola, Montagna romagnola, Pianura piacentino-parmense, Pianura ferrarese;
    Lombardia: Bassa pianura centro-occidentale, Alta pianura orientale, Pianura centrale, Valcamonica, Laghi e Prealpi orientali, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Bassa pianura orientale, Bassa pianura centro-orientale, Nodo Idraulico di Milano;
    Toscana: Valdelsa-Valdera, Valdarno Inf., Arno-Valdarno Sup., Arno-Firenze, Arno-Costa, Mugello-Val di Sieve;
    Umbria: Chiani – Paglia, Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Chiascio – Topino, Medio Tevere, Alto Tevere;
    Veneto: Livenza, Lemene e Tagliamento, Adige-Garda e monti Lessini, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone.
  • Ordinaria criticità per rischio temporali (Allerta gialla):
    Abruzzo: Bacino dell’Aterno, Marsica, Bacino Alto del Sangro;
    Basilicata: Basi-A2, Basi-D, Basi-C;
    Calabria: Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale;
    Emilia Romagna: Montagna bolognese, Collina bolognese, Alta collina romagnola, Montagna romagnola;
    Lazio: Bacini di Roma, Appennino di Rieti, Bacino Medio Tevere, Bacini Costieri Nord, Bacino del Liri, Bacini Costieri Sud, Aniene;
    Liguria: Bacini Liguri Padani di Levante, Bacini Liguri Marittimi di Centro, Bacini Liguri Marittimi di Levante;
    Marche: Marc-5, Marc-6, Marc-1, Marc-2, Marc-3, Marc-4;
    Molise: Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro;
    Toscana: Ombrone Gr-Medio, Etruria, Valdichiana, Valdelsa-Valdera, Valdarno Inf., Serchio-Garfagnana-Lima, Ombrone Gr-Costa, Arno-Casentino, Serchio-Costa, Arno-Valdarno Sup., Arno-Firenze, Arno-Costa, Bisenzio e Ombrone Pt, Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud, Lunigiana, Mugello-Val di Sieve, Reno, Romagna-Toscana, Serchio-Lucca, Valtiberina, Versilia, Fiora e Albegna, Ombrone Gr-Alto, Isole, Fiora e Albegna-Costa e Giglio;
    Umbria: Chiani – Paglia, Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Chiascio – Topino, Medio Tevere, Alto Tevere.
  • Ordinaria criticità per rischio idrogeologico (Allerta gialla):
    Abruzzo: Bacino dell’Aterno, Marsica, Bacino Alto del Sangro;
    Calabria: Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale;
    Campania: Basso Cilento, Alto Volturno e Matese, Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana, Alta Irpinia e Sannio, Tanagro, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Tusciano e Alto Sele, Piana Sele e Alto Cilento;
    Emilia Romagna: Bassa collina piacentino-parmense, Collina emiliana centrale, Collina bolognese, Alta collina romagnola, Montagna romagnola;
    Friuli Venezia Giulia: Bacino montano del Tagliamento e del Torre, Bacino dell’Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia, Bacino del Livenza e del Lemene;
    Lazio: Bacini di Roma, Appennino di Rieti, Bacino Medio Tevere, Bacini Costieri Nord, Bacino del Liri, Bacini Costieri Sud, Aniene;
    Liguria: Bacini Liguri Padani di Levante;
    Lombardia: Valcamonica, Laghi e Prealpi orientali, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Nodo Idraulico di Milano;
    Marche: Marc-5, Marc-1, Marc-3;
    Molise: Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro;
    Toscana: Ombrone Gr-Medio, Etruria, Valdichiana, Ombrone Gr-Costa, Arno-Casentino, Arno-Valdarno Sup., Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud, Valtiberina, Fiora e Albegna, Ombrone Gr-Alto, Isole, Fiora e Albegna-Costa e Giglio;
    Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Bolzano;
    Umbria: Chiani – Paglia, Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Chiascio – Topino, Medio Tevere, Alto Tevere;
    Veneto: Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Piave pedemontano.

Meteo, le previsioni per domani 5 novembre

Secondo le previsioni meteo di domani, domenica 5 novembre, continuerà a pioverà su gran parte dell’Italia, confermando il trend del weekend. Al Nord scenderà anche la neve sulle Alpi, ma solo dai 1.200-1.300 metri a salire. Il Libeccio soffierà forte sul Mar Ligure, dove sarà burrasca. In serata ci saranno schiarite ovunque, che inaugureranno il breve periodo di tregua dal maltempo, che ci sarà lunedì 6 novembre, prima dell’arrivo di una nuova perturbazione.





Source link
di Ida Artiaco
www.fanpage.it
2023-11-04 15:44:53 ,

Leave A Reply