Morte di Luciano Bifulco, i messaggi di cordoglio di chef stellati e ristoratori

0

Author: Pierluigi Frattasi
Data : 2023-12-26 10:48:18
Dominio: www.fanpage.it
Leggi la notizia su: Napoli Fanpage
LEGGI TUTTO


“Gran lavoratore, macellaio esperto, ristoratore generoso e ambizioso ha messo in piedi una delle più belle e autorevoli SteakHouse Italiane”. Viene ricordato così Luciano Bifulco, il noto ristoratore della carne di Ottaviano, deceduto domenica mattina all’età di 40 anni all’Ospedale di Nola, nelle parole di chi lo ha stimato, come Michele Ruschioni, titolare di Braciamiancora.com. La data dei funerali non è stata ancora stabilita. Le esequie si terranno probabilmente nei prossimi giorni.

Bifulco era un rinomato imprenditore nel settore delle carni pregiate di qualità, dove la sua famiglia operava da quattro generazioni. In queste ore sono tantissimi i messaggi di cordoglio per la sua scomparsa scritti da chef stellati e colleghi. “Ho avuto la fortuna di conoscerlo molti anni fa – scrive lo chef Gennarino Esposito – Con lui va via un pezzo della mia famiglia”. “Per noi non eri e non sei mai stato solo un fornitore, solo un macellaio, solo un ristoratore, per noi eri un amico della nostra famiglia, e noi provavamo ad esserlo per la tua”, aggiunge Egidio Cerrone, di Puok.

Era partito dalla storica macelleria di Ottaviano, in via Lavinaio 1, gestita assieme al fratello Nando, e diventata in pochi anni un punto di riferimento nazionale per i cultori della materia. Un successo poi cresciuto e consolidato, con l’acquisizione di altri esercizi commerciali, e quindi con l’apertura di grandi bracerie ed enoteche. Tra le ultime la Bifulco Exlusive, sempre a Ottaviano, in provincia di Napoli. Recentemente aveva acquisito l’azienda Carmasciando.

Il ricordo di chef stellati e colleghi

Molto toccante il ricordo dello chef Gennarino Esposito, che affida a parole cariche di commozione, in un post su Facebook, il suo omaggio:

In questi giorni di festa è doppiamente tragico parlare della scomparsa di una persona.

Quando ieri abbiamo appreso la notizia di Luciano Bifulco, ci è mancato il fiato. Con lui va via un pezzo della mia famiglia, non solo un grande amico, ma un eccellente ristoratore, con lui ho passato momenti di allegria, ma anche di profonda riflessione. Ho avuto la fortuna di conoscerlo molti anni fa; abbiamo lavorato gomito a gomito su molti progetti e abbiamo avuto modo di fare lunghe chiacchierate, condividendo bellissimi momenti, visioni e obiettivi. Luciano era un visionario, una persona determinata, umile, che nonostante tutto non si è mai sentito arrivato, un uomo “irrequieto”, mai fermo, sempre in movimento e capace di mettersi in discussione.

Sono vicino alla famiglia, alla moglie Carmela e ai figli, spero e auguro loro con tutto il mio cuore che, dopo questa tempesta, possano ritrovare la serenità ripartendo da quei valori che Luciano ha lasciato.

Non nasconde il dolore anche Michele Ruschioni, titolare di Braciamiancora.com:

CIAO LUCIANO, HAI FATTO LA STORIA DELLA GASTRONOMIA CARNIVORA ITALIANA

La notizia è arrivata all’improvviso, proprio nelle ore in cui vorremmo solo vivere sensazioni positive. Luciano Bifulco, macellaio ristoratore e proprietario di Braceria Bifulco a Ottaviano in provincia di Napoli , è deceduto poche ora fa. (Sembrerebbe a causa di un incidente). Gran lavoratore, macellaio esperto, ristoratore generoso e ambizioso ha messo in piedi una delle più belle e autorevoli SteakHouse Italiane. Non aveva altra regola per arrivare all’obiettivo: lavoro, dedizione, studio e sacrificio.

L’ultimo messaggio Whatsapp che ci siamo scambiati è di due giorni fa: mi invitava ad andare da lui passate queste feste.

Avevamo in programma un’intervista nella quale voleva raccontare il suo progetto. Lascia la moglie, tre figli piccoli e un vuoto incolmabile. Addio Luciano, sei stato un grande.

Mentre Egidio Cerrone, del noto marchio Puok, aggiunge:

Sono distrutto, mi hai fatto piangere di dolore come non mi capitava da tanto. Io e Teresa ti volevamo bene, e tu ne volevi a noi. Hai predetto Andrea guardando camminare Teresa prima ancora che lo sapessimo noi, quella sera da te le ho proposto di sposarmi, e fra qualche settimana dovevamo portarti la partecipazione. Per noi non eri e non sei mai stato solo un fornitore, solo un macellaio, solo un ristoratore, per noi eri un amico della nostra famiglia, e noi provavamo ad esserlo per la tua. Ti ricordi quando ti ho minacciato di non prendere più gli hamburger se non ti fermavi col lavoro per andare alla recita di tuo figlio? Ecco, questo eravamo noi oltre il lavoro. Ti ho amato tanto, amico mio, non ti dimenticheremo mai, non dimenticheremo mai la tua passione, era quella la tua brace. Ciao Luciano Teresa, io, tutta la mia famiglia, e tutto Puok abbracciamo tutta la famiglia Bifulco, le nostre più sentite condoglianze.



Leggi la notizia su: Napoli Fanpage

LEGGI TUTTO

Pierluigi Frattasi , 2023-12-26 10:48:18 ,

Leave A Reply